BookStore - Vittorio Sgarbi, Percorsi perversi (Divagazioni sull’arte), Ed. Rizzoli, 2001

Vittorio Sgarbi, Percorsi perversi (Divagazioni sull’arte), Ed. Rizzoli, 2001

9,30

Vittorio Sgarbi: «Nel Novecento le linee dominanti sono molteplici, contrapposte, elusive: domina una babele di linguaggi che fa convivere le esperienze più lontane in una perfetta intolleranza…»

Availability: Solo 1 pezzi disponibili Categorie: ,
  • Descrizione
  • Informazioni aggiuntive
  • Recensioni (0)

Descrizione

Edizione e Anno Rizzoli, Milano, 2001 Illustrazioni Fotografie a colori f.t.
N. Volumi 1 N. Pagine 123
Dimensioni 14 x 22,3 x 1,8 cm. Peso (senza imballo) 0,36 kg.
Descrizione

«Percorsi perversi di un secolo già trascorso in cui si è visto, detto e fatto tutto e il contrario di tutto. Si è uccisa la figurazione e la si è fatta rinascere; si è affermata l’Avangardia fino a trasformarla in una dittatura e la si è fatta morire. Oggi l’Avanguardia è un fantasma che non inganna più nessuno.

Eppure è ancora un linguaggio obbligatorio. Se osserviamo i moti, i passaggi, gli intrecci del Rinascimento, dell’età barocca, del Settecento, vediamo diversità, varietà, contrasti, ma come aspetti di un pensiero unico o prevalente. Nel Novecento le linee dominanti sono molteplici, contrapposte, elusive: domina una babele di linguaggi che fa convivere le esperienze più lontane in una perfetta intolleranza.

Lo scontro è mortale, la lotta irriducibile. La tolleranza è soltanto a posteriori, come una necessità, una incontenibile ragione della storia» (Vittorio Sgarbi)».

Note bibliografiche

Prima Edizione del 2001, a copertina rigida cartonata figurata, titolata al dorso, dotata di sovracoperta fotografica.

Stato di conservazione

Più che Ottimo [a livello strutturale, il tomo non presenta danni, scritte, segni, strappi o usure particolari che vadano evidenziate; legatura robusta e compatta; spigoli ancora netti; non lo classifichiamo Come Nuovo solo per un diffuso ingiallimento esterno della carta alle coste del tomo e per una leggera ondulazione della sovracoperta al piatto posteriore]

Informazioni aggiuntive

Peso 0.36 kg
Dimensioni 14 × 22.3 × 1.8 cm
Edizione

Anno di pubblicazione

Caratteristiche particolari

Formato

Genere

Soggetto

Lingua

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.


Recensisci per primo “Vittorio Sgarbi, Percorsi perversi (Divagazioni sull’arte), Ed. Rizzoli, 2001”