BookStore - Robert Musil, L’uomo senza qualità, Ed. Einaudi, 1993

Robert Musil, L’uomo senza qualità, Ed. Einaudi, 1993

23,37 i.i.

L’uomo senza qualità è un romanzo incompiuto dello scrittore austriaco Robert Musil, una delle opere più importanti della letteratura mondiale.

Availability: Solo 1 pezzi disponibili Categoria:

Descrizione

Edizione e Anno Einaudi, Torino, 1993 Traduzione Anita Rho
N. Volumi 2 N. Pagine 1115
Dimensioni 11,5 x 19,5 x 5.5 cm. Peso (senza imballo) 0,82 kg.
Descrizione

L’uomo senza qualità (Der Mann ohne Eigenschaften) è un vastissimo romanzo incompiuto suddiviso in tre parti dello scrittore austriaco Robert MusilSi tratta di una delle opere più importanti della letteratura mondiale, caratterizzato dall’essere un’opera monumentale, il lavoro di un’intera vita, come lo è stata Alla ricerca del tempo perduto di Marcel Proust e, almeno in parte, l’Ulisse di James Joyce.

Inizialmente pensato come grande romanzo autobiografico, seppur scritto in terza persona, e ambientato nei primi anni del secolo, non viene portato a termine dall’autore, che ci lavora fino agli ultimi momenti della sua vita; ha un’originalissima struttura in quanto contiene ampi stralci di tipo saggistico di temi storico-filosofici.

Ambientato in quella che è a tutti gli effetti Vienna, capitale di un grande impero pluri-etnico detto “Kakania”, la storia narra la vicenda esistenziale e spirituale di Ulrich: una specie di “uomo ideale” che, riassumendo in sé tutte le qualità o, meglio, le “non-qualità” del secolo appena iniziato, il Novecento, vive parzialmente alienato dal “mondo reale” e del tutto privo di autentici interessi.

Immerso com’è in un anti umanesimo filosofico di stampo nietzschiano (l’influenza del pensiero di Friedrich Nietzsche è amplissima all’interno dell’opera) il protagonista stesso descrive questa sua situazione come una vera e propria malattia della volontà. Quando ad esempio Ulrich “desidera” salvare il criminale Moosbrugger è guidato da una filosofia prima che da un senso della realtà, totalmente alienato dal senso comune.

Il particolare atteggiamento narrativo di Musil che lui stesso definisce del “saggismo” contribuisce a rendere questo mostruoso e straordinario libro una vera e propria bibbia del Decadentismo, esattamente alla maniera di Thomas Mann.

Note bibliografiche

Ristampa Einaudi del 1993 in due volumi, inclusi nella Collana “gli Struzzi” (#26* e #26**),a copertina morbida illustrata, con titoli al dorso e al piatto; rilegata a filo; stampata su carta opaca di buona qualità, con ampie marginature alle pagine; dotata di sovracoperta protettiva trasparente in acetato.

Stato di conservazione

Più che Ottimo [a livello strutturale non si notano danni, scritte, segni, strappi o usure gravi che vadano evidenziate; legature compatte e molto resistenti; copertine integre, con pochi e trascurabili segni di vissuto  e lievi impolverature; ingiallimento delle pagine abbastanza ridotto e contenuto nella norma per l’età e l’edizione; coste un po’ impolverate].

Informazioni aggiuntive

Peso 0.82 kg
Dimensioni 11.5 × 19.5 × 5.5 cm
Autore/i

Robert Musil [1880-1942]

Edizione

Luogo di pubblicazione

Torino

Anno di pubblicazione

Formato

Genere

Soggetto

Colore principale

Lingua

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.


Recensisci per primo “Robert Musil, L’uomo senza qualità, Ed. Einaudi, 1993”

Hai appena aggiunto questo prodotto al carrello: