-23%

Alberto Rizzi, Scultura esterna a Venezia. Corpus delle Sculture Erratiche all’aperto di Venezia e della sua Laguna, Ed. Filippi, 2014

69,00 i.i.

Le sculture infisse nei muri di Venezia posseggono un alto valore ambientale, contribuendo a quell’atmosfera pittoresca e imprevedibile che costituisce il fascino del centro lagunare…

Availability: 1 disponibili Categorie: ,
Visualizza carrello

Descrizione

Edizione Filippi, Venezia, 2014 Illustrazioni Fotografie in B/N
N. Volumi 1 N. Pagine 851
Dimensioni 22,2 x 22,7 x 5,4 cm. Peso 2,93 kg.
Descrizione

«N

essuna città come Venezia ha tanti piccoli monumenti, tante pietre, usando una felice espressione del Ruskin, artistiche e, nonostante molte siano siano state vendute e altre rovinate dal tempo, ancora ne rimangono qualche migliaio». Cosi scriveva nel 1894 lo storico Vittorio Lazzarini proponendo una sistematica elencazione di questo eccezionale patrimonio di arte e di storia sparso per campi, campielli, rii, «fondamente», corti pubbliche e private.

L’interesse di queste sculture è molteplice e va al di là del puro figurativo, talvolta peraltro notevole, per assumere quello di fonti propriamente storiche, tanto nei riguardi delle più antiche forme urbane (patere, formelle, croci e fregi «veneto-bizantini» spesso reimpiegati in loco) come delle proprietà immobiliari (scudi gentilizie e insegne di confraternite) nonché della pietà cittadina attraverso i secoli (immagini sacre, tabernacoli, a Venezia detti «capitelli», ecc.).

In ogni caso poi le opere infisse nei muri di Venezia, siano questi di palazzi, chiese o umili abitazioni, posseggono un alto valore ambientale, contribuendo a creare quell’atmosfera pittoresca e imprevedibile che costituisce uno dei motivi di maggior fascino del centro lagunare. È soprattutto pel desiderio che tale eccezionale arredo urbano non venga ulteriormente depauperato che è stato realizzato il corpus di queste sculture, rilevanti o “minime” che possono essere, erratiche per eccellenza.

Questa seconda edizione, che esce praticamente a trent’anni dalla prima, comprende centinaia di nuove schede. Vi compaiono alcune eclatanti novità, specialmente relative alle corti interne. È questa una Venezia nascosta e difficilmente accessibile, quanto mai bisognosa di tutela nel quadro dell’osmosi abitativa e demografica che sta attualmente subendo la città.

Note bibliografiche

Seconda Edizione ampliata del 2014, a copertina rigida in tela bianca, con titoli in nero e rosso al piatto e al dorso; rilegata a filo; stampata su carta semi-lucida di buona qualità con layout del testo a 3 colonne; ricca di fotografie in B/N; dotata di sovracoperta lucida fotografica a colori.

Stato di conservazione

Come Nuovo [il volume, utilizzato pochissimo, non mostra danni strutturali, strappi, segni, mancanze o usure gravi che vadano evidenziate; legatura compatta e resistente; copertine rigide pressoché intatte; sovracoperta in ottime condizioni, con lievissime opacità da sfregamento ai piatti; coste ancora luminose; ingiallimento alle pagine quasi assente].

Informazioni aggiuntive

Peso 2.93 kg
Dimensioni 22.2 × 22.7 × 5.4 cm
Luogo di pubblicazione

Venezia

Anno di pubblicazione

Caratteristiche particolari

Formato

Illustrazioni

Genere

Soggetto

,

Colore principale

Lingua

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.


Recensisci per primo “Alberto Rizzi, Scultura esterna a Venezia. Corpus delle Sculture Erratiche all’aperto di Venezia e della sua Laguna, Ed. Filippi, 2014”