Il merito e la cortesia. Torquato Tasso e la Corte dei Della Rovere, Ed. Il Lavoro, 1999

27,00 i.i.

I saggi di questo volume, scaturito da un Convegno, si indagano le situazioni e i testi legati ai ‘passaggi’ di Torquato Tasso nelle terre dei Della Rovere

Availability: 1 disponibili Categoria:
Visualizza carrello

Descrizione

Edizione Editoriale Il Lavoro, Ancona, 1999 Collana Aletheia / Quaderni
N. Volumi 1 N. Pagine 425
Dimensioni 17 x 24 x 3,7 cm. Peso 1,13 kg.
Descrizione

È

 noto quanto sia stato rilevante, negli anni della formazione e in momenti cruciali della sua vita, il rapporto di Torquato Tassocon la corte urbinate dei Della Rovere. A conclusione delle celebrazioni tassiane del 1995, i saggi di questo volume, che raccoglie i contributi scientifici proposti al convegno urbinate dal 18 al 20 Settembre 1996, si interrogano sulle situazioni e sui testi legati ai ‘passaggi’ tassiani in terra roveresca. Tre saggi ‘storici’ aprono il libro proponendo una nuova, aggiornata ed innovativa riflessione politico-istituzionale sul piccolo stato roveresco che sollecita e in qualche modo anticipa una nuova stagione di studi sugli anni conclusivi del Ducato.

I contributi di carattere più strettamente letterario offrono importanti riletture della lirica urbinate e di quel mosaico
di esperienze e di suggestioni, di incontri vissuti e maturati nel rapporto con i personaggi e le atmosfere della corte roveresca. La curatela del volume è stata affidata a
Guido Arbizzoni, Giorgio Cerboni Baiardi, Tiziana Mattioli e Anna Teresa Ossani.

Indice:

  • Premessa
  • Rileggendo Fabio Cusin. Principe, corte e piccolo stato nel Montefeltro, di Giovanni Tocci
  • Il Ducato di Urbino nell’età di Filippo II, di Gianvittorio Signorotto
  • Mantova e Urbino tra Cinque e Seicento. Legami dinastici e relazioni diplomatiche, di Daniela Frigo
  • Memoria di Urbino nella lirica tassiana, di Riccardo Scrivano
  • Sul mal d’occhi della duchessa d’Urbino e altre rime per Lucrezia d’Este, di Raffaele Manica
  • Dionigi Atanagi e la silloge per Irene di Spilimbergo. Intorno alla formazione del giovane Tasso, di Antonio Corsaro
  • Le rime tassiane urbinati, di Giorgio Forni
  • Dalla raccolta di rime per le principesse d’Este alla Canzone al Metauro, di Walter Moretti
  • Memorie dei Tristia ovidiani nel quaderno autografo di rime del 1578, di Carlo Gardenio Granata
  • L’evasiva eloquenza di un famoso epistolario, di Neuro Bonifazi
  • Aminta: lo stile della pastorale, di Hermann Grosser
  • Tra i carteggi di Bernardo: il dialogo sul poema, la memoria del giovane Tasso, di Tiziana Mattioli
  • Trame sospese del Gerusalemme, di Salvatore Ritrovato
  • Orientamenti musicali dopo Aminta. Tasso e la corte roveresca, di Francesco Luisi
  • Due esemplari postillati della Liberata, di Guido Arbizzoni
  • Armida: Tasso, Rossini, Savinio, di Anna Teresa Ossani
  • Un luogo tassesco: il Barchetto ducale di Pesaro, di Grazia Calegari
  • Metamorfosi di Armida. Sulle traduzioni della Liberata in Francia, di Jean-Charles Vegliante
  • Le traduzioni tedesche della Gerusalemme liberata, di Johannes Hösle
  • La Gerusalemme liberata in lingua inglese, di Anthony Oldcorn
Note bibliografiche

Prima Edizione del 1999, a copertina semi-lucida morbida illustrata, con titoli al piatto e al dorso; rilegata a filo; stampata su carta di buona qualità e grammatura, con ampie marginature al testo.

Stato di conservazione

Ottimo [il volume non mostra danni strutturali, strappi, segni, mancanze o usure gravi che vadano evidenziate; legatura compatta e robusta; copertine morbide quasi intatte, con minimi segni di vissuto; coste abbastanza luminose; ingiallimento delle pagine ridotto al minimo].

Informazioni aggiuntive

Peso 1.13 kg
Dimensioni 15 × 22.5 × 3.7 cm
Luogo di pubblicazione

Ancona

Anno di pubblicazione

Caratteristiche particolari

Formato

Genere

Soggetto

Colore principale

Lingua

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.


Recensisci per primo “Il merito e la cortesia. Torquato Tasso e la Corte dei Della Rovere, Ed. Il Lavoro, 1999”