BookStore - Luigi Capuana, Teatro dialettale siciliano – Vol. 5, Ed. Niccolò Giannotta, 1921

Luigi Capuana, Teatro dialettale siciliano – Vol. 5, Ed. Niccolò Giannotta, 1921

24,50 i.i.

Luigi Capuana è stato uno scrittore, critico letterario e giornalista italiano, teorico tra i più importanti del Verismo: si interessa di letteratura fin da piccolo…

Availability: Solo 1 pezzi disponibili Categorie: , ,
  • Descrizione
  • Informazioni aggiuntive
  • Recensioni (0)

Descrizione

Edizione e AnnoNiccolò Giannotta, Catania, 1921
N. Volumi1N. Pagine238
Dimensioni12,5 x 19 x 2,2 cm.Peso (senza imballo)0,30 kg.
Descrizione

Titolo completo: «Teatro dialettale siciliano – Vol. 5 [Quacquarà / Prima di li milli], tradotto dall’italiano da Ludovico Capuana».

 

Luigi Capuana [Mineo, 1839 – Catania, 1915] è stato uno scrittore, critico letterario e giornalista italiano, teorico tra i più importanti del Verismo: si interessa di letteratura fin da piccolo, e fa le prime prove come scrittore negli anni passati come scolaro del Real Collegio di Bronte. Pubblica un giornaletto tra il serio e l’umoristico e scrive una commedia che fa la caricatura delle abitudini dei suoi insegnanti.

Nel 1861, a Unità d’Italia avvenuta, si trasferisce a Firenze, dove vivono due suoi quasi coetanei di Catania: il pittore Michele Rapisardi e Giovanni Verga. Capuana frequenta salotti letterari ed è instancabile frequentatore di spettacoli teatrali, una passione che si rifletterà più tardi nel Teatro dialettale siciliano.

Lo stimolo per la letteratura dialettale gli deriva sicuramente anche dall’amicizia con Leonardo Vigo, che fu il primo appassionato raccoglitore di canti popolari siciliani. A Milano, Capuana lavora come critico letterario e teatrale per il Corriere della Sera, frequenta l’ambiente degli scapigliati; a Roma dirige Il Fanfulla della domenica e conosce lo scrittore francese Emile Zola.

Una lettera manoscritta autografa inclusa al manoscritto ‘ntrichi e ‘ntrichi, datata Catania il 15 settembre 1907, dimostra il continuo lavoro sulle commedie in dialetto siciliano, anche se questi progetti come del resto ‘ntrichi e ‘ntrichi rimangono inediti.

Note bibliografiche

Pubblicazione del 1921, quinto volume di una serie, ad opera dell’editore catanese Niccolò Giannotta, a copertina rigida in pelle ruvida nera con titolazioni in oro al dorso; rilegata a filo e con pagine verniciate in rosso al taglio superiore.

Stato di conservazione

Buono [volume discretamente tenuto nel suo complesso, non recante strappi alle pagine o alle copertine, né logorii critici; copertine abbastanza integre, ma con un’abrasione alla parte superiore del dorso; legatura allentata dall’uso, ma funzionale e resistente e rinforzata con colla vinilica; ingiallimento della carta delle pagine un po’ marcato, ma concentrato prevalentemente ai bordi e non inficiante la lettura; dorso con titolazioni ben leggibili; una timbratura ed una firma datata di appartenenza al frontespizio].

Informazioni aggiuntive

Peso0.30 kg
Dimensioni12.5 × 19 × 2.2 cm
Autore/i

Luigi Capuana [1839-1915]

Luogo di pubblicazione

Catania

Anno di pubblicazione

Formato

Genere

Soggetto

Lingua

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.


Recensisci per primo “Luigi Capuana, Teatro dialettale siciliano – Vol. 5, Ed. Niccolò Giannotta, 1921”

Questo sito Web utilizza i cookies per migliorare la Vostra esperienza di navigazione. Proseguendo la navigazione, accettate implicitamente queste condizioni tecniche. Info | Chiudi

AVVISO AI CLIENTI
La ns. Sede "fisica" è aperta solo di mattina ed occasionalmente: per visitarci, è gradito un preavviso.
È sempre attivo il servizio di ordini on-line, che verrà regolarmente preso in carico,
ed evaso con frequenza media di 24/48 ore lavorative.
Potete raggiungerci anche tramite eMail
(ordini@antrodiulisse.eu), seguirci su Facebook o cercarci su eBay.

Ignora