BookStore - Leonard Cottrell, Il toro di Minosse. Creta, il Minotauro e la Civiltà Micenea, Ed. Aldo Martello, 1956

Leonard Cottrell, Il toro di Minosse. Creta, il Minotauro e la Civiltà Micenea, Ed. Aldo Martello, 1956

26,00 i.i.

Questo libro ci narra la storia delle grandi scoperte archeologiche nell’isola di Creta e, con immaginazione ed erudizione, le durezze, le difficoltà e i pericoli che dovettero essere superati dagli uomini che fecero queste scoperte.

Availability: Solo 1 pezzi disponibili Categorie: ,

Descrizione

Edizione e Anno Aldo Martello, Milano, 1956 Illustrazioni
Traduzione
Fotografie e disegni in B/N
Giorgio Monicelli
N. Volumi 1 N. Pagine 304
Dimensioni 16,5 x 23,5 x 3,1 cm. Peso (senza imballo) 0,89 kg.
Descrizione

Questo libro ci narra, con piana e bella scienza, la storia delle grandi scoperte archeologiche nell’isola di Creta. L’autore ci descrive con vivida immaginazione nutrita da una sicura erudizione, le durezze, le difficoltà, ed anche i pericoli che dovettero essere superati dagli uomini che fecero queste scoperte, scoperte che hanno del meraviglioso, per non dire del portentoso.

Tra queste ricordiamo la Reggia e le Tombe dei Re di Micene e le calcinate rovine di Troia; la scoperta a Cnosso di un enorme Palazzo dei Re Marini, nel quale si è trovato un labirinto e molti indizi di un’adorazione taurina: adorazione che può essere stata origine del mito di Minosse e del Minotauro. Favolosa è pure la narrazione di come fu scoperta la leggendaria caverna dove le antiche leggende affermavano fosse nato il grande Zeus.

Quest’opera, che non sarà eccessivo definire sensazionale, si divide in tre parti: 1) una sintesi degli antichissimi miti che per la prima volta avviarono studiosi ed eruditi sulla buona strada: la nascita di Giove, la leggenda di Teseo e del Minotauro, la guerra di Troia; 2) i primi ritrovamenti di ruderi ed opere d’arte che indussero il grande archeologo Schliemann a çredere nell’esistenza di una civiltà greca preistorica e alle sue successive scoperte; 3) come un altro grande archeologo, Arthur Evans, identificò le fonti di questa civiltà nell’isola di Creta.

Storia, questa narrata da Leonard Cottrell, non solo affascinante, ma anche rivelatrice, chè rivela come i canti di Esiodo sulle origini del mondo, di Zeus e di Crono non siano che la narrazione poetica di miti e leggende popolari giunte fino a lui attraverso innumerevoli generazioni, da un popolo la cui stessa esistenza era ormai caduta nell’oblio; e che quando Omero canta di Achille, di Agamennone e della guerra di Troia, canta di re e di eroi che sono realmente esistiti.

Note bibliografiche

Prima Edizione del 1956, a copertina rigida in tela grigia e rossa, con fregi e titolazione dorata al piatto e al dorso; dotata di sovracoperta lucida illustrata; rilegata a filo; stampata su carta di buona qualità e grammatura, con ampie marginature al testo, corredata da tavole fotografiche e disegni in B/N.

Stato di conservazione

Ottimo [a dispetto degli oltre 60 anni di età, il volume mostra pochissimi segni d’utilizzo, e non presenta strappi, segni, pieghe o danni in generale di alcun tipo a livello strutturale; copertine rigide quasi intatte e sovracoperta completa ma con minori segni di vissuto ai bordi – rinforzati con nastro adesivo trasparente ultrasottile -, vaghi ingiallimenti e lievi pieghettature al dorso; legatura a filo snodata ma molto resistente; ingiallimento della carta presente  ma entro la media per il periodo ed il materiale; tagli delle pagine un po’ impolverati].

Informazioni aggiuntive

Peso 0.89 kg
Dimensioni 16.5 × 23.5 × 3.1 cm
Edizione

Luogo di pubblicazione

Milano

Anno di pubblicazione

Caratteristiche particolari

Formato

Illustrazioni

Genere

Soggetto

Colore principale

Lingua

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.


Recensisci per primo “Leonard Cottrell, Il toro di Minosse. Creta, il Minotauro e la Civiltà Micenea, Ed. Aldo Martello, 1956”

Hai appena aggiunto questo prodotto al carrello: