James Gleick, Genio: la vita e la scienza di Richard Feynman, Ed. Garzanti, 1995

43,37 i.i.

James Gleick esplora i sentieri dell’intelligenza, della personalità, ma anche delle emozioni e della creatività di Richard Feynman

Availability: 1 disponibili Categoria:
Visualizza carrello

Descrizione

Edizione Garzanti, Milano, 1995 Collana
Traduzione
Saggi Rossi
Sergio Minucci
N. Volumi 1 N. Pagine 662
Dimensioni 14 x 21 x 3,9 cm. Peso 0,73 kg.
Descrizione

R

ichard Feynman (1918-1988) è stato certamente uno dei massimi scienziati del nostro secolo, che ha influenzato con le sue scoperte intere generazioni di fisici. Anche fuori dall’ambito scientifico, la sua personalità complessa, imprevedibile, istrionica, ha contribuito alla sua leggenda. Enfant terrible del programma atomico, architetto delle teorie quantistiche, inventore dei celebri diagrammi che portano il suo nome (e che gli valsero il premio Nobel), vulcanico suonatore di bongo e fantastico narratore, infaticabile seduttore, capace di spiegare la causa del disastro dello Shuttle con un bicchier d’acqua e un anello di gomma: Feynman è stato un protagonista della fisica moderna, in grado di spostare i confini della sua disciplina, che godeva di uno straordinario prestigio presso i colleghi, ma anche una mente ossessionata dall’originalità, assolutamente anticonvenzionale.

È come se Groucho Marx si trovasse improvvisamente a vestire i panni del grande scienziato», affermò lo scrittore C.P. Snow; ma presso i colleghi l’impatto poteva essere di segno molto diverso: «Ci fece l’impressione di una stella. Quando parlava emetteva luce… Non é areté la parola greca che sta a indicare questa lucentezza? Beh, lui ce l’aveva».

In questa biograia James Gleick esplora i sentieri dell’intelligenza, della personalità, ma anche delle emozioni e della creatività di Richard Feynman. Partendo dalle ricerche e dalle intuizioni del suo protagonista, Genio racconta la vertiginosa evoluzione della fisica nel nostro secolo, spiegandola anche al profano. Ma la vita e la carriera di Feynman diventano per Gleick soprattutto un’occasione per studiare e capire quella dote sfuggente e indefinibile che chiamano genialità.

Note bibliografiche

Terza edizione Garzanti del 1995, a copertina morbida semilucida fotografica, con titoli al piatto e al dorso, arricchita da un inserto fotografico in B/N f.t. su carta patinata, rilegata a filo.

Non comune e non facile da reperire a prezzi “popolari”.

Stato di conservazione

Più che Ottimo [il volume non mostra danni strutturali, strappi, segni, mancanze o usure gravi che vadano evidenziate; legatura compatta e resistente; copertine morbide in ottimo stato, con minori segni di vissuto ai bordi e alcune opacità da sfregamento ai piatti; coste poco impolverate; ingiallimento della carta molto ridotto, e nella norma per il materiale e l’età; alcune pieghettature non problematiche al dorso]

Informazioni aggiuntive

Peso 0.73 kg
Dimensioni 14 × 21 × 3.9 cm
Edizione

Luogo di pubblicazione

Milano

Anno di pubblicazione

Caratteristiche particolari

Illustrazioni

Formato

Genere

Soggetto

Lingua

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.


Recensisci per primo “James Gleick, Genio: la vita e la scienza di Richard Feynman, Ed. Garzanti, 1995”