BookStore - Ian Vernon Hogg, Storia delle fortificazioni, Ed. De Agostini, 1982

Ian Vernon Hogg, Storia delle fortificazioni, Ed. De Agostini, 1982

31,00 i.i.

Storia delle fortificazioni‘ segue lo sviluppo delle strutture fortificate dalle prime barricate innalzate col fango agli imponenti castelli medievali e giù giù fino agli attuali silos nucleari…

Visualizza carrello

Descrizione

Edizione e Anno De Agostini, Novara, 1982 Traduzione Flavio Conti
Disegni e ricostruzioni John Shipperbottom, Arthur Barbosa e Ian Robertson Illustrazioni Fotografie e disegni in B/N e a colori
N. Volumi 1 N. Pagine 255
Dimensioni 23,5 x 30 x 2,7 cm. Peso (senza imballo) 1,52 kg.
Descrizione

D

alla preistoria fino ai nostri giorni l’uomo ha sempre cercato di difendere il suo territorio con fortificazioni stabili. Ogni volta che sono state messe a punto nuove armi, sono state ideate nuove tecniche di difesa per farvi fronte per cui le fortificazioni mostrano un continuo e affascinante evolversi dalle strutture in legno a quelle in calcestruzzo. Gli edifici, una volta ultimati, spesso trascendevano il puro e semplice scopo difensivo e venivano a costituire una vera e austera opera architettonica.

Storia delle fortificazioni segue il continuo sviluppo delle strutture fortificate dalle prime barricate innalzate col fango agli imponenti castelli medievali e giù giù fino al Vallo Atlantico e agli attuali silos nucleari. Per ogni periodo storico di evoluzione delle fortificazioni vengono presi in considerazione le tecnologie impiegate nell’ambito dell’architettura del tempo e i principali assedi e campagne militari che
dette strutture dovettero subire al fine di mostrare come abbiano potuto far fronte a un attacco, o perché abbiano subito una disfatta, e come le difese che seguirono siano state influenzate dalle precedenti esperienze.

L’autore, Ian Hogg, è un inglese che unisce alla conoscenza tecnica, assimilata al servizio della Royal Artillery in Europa durante la Seconda Guerra Mondiale e poi in Corea e approfondita fino a eseguire esperimenti di elettronica militare, una notevole capacita narrativa che rende il volume di facile e gradevole lettura.

Corredano l’opera più di cento disegni appositamente eseguiti da specialisti per mettere in risalto il modo in cui le fortezze furono costruite e come funzionavano, oltre a circa trecento fotografie che illustrano l’imponenza delle strutture nel loro complesso e i particolari più significativi..

Note bibliografiche

Prima Edizione del 1982, a copertina rigida in pelle bordeaux, di grande formato, con titoli dorati al piatto e al dorso; rilegata a filo; stampata su carta semi-lucida di buona grammatura e qualità, con ampie marginature al testo; dotata di sovracoperta lucida fotografica a colori; corredata da fotografie e disegni in B/N e a colori.

Stato di conservazione

Come Nuovo [a livello strutturale non si notano danni, scritte, segni, strappi o usure gravi che vadano evidenziate; legatura snodata e resistente; copertine rigide pressoché intatte; sovracoperta in ottimo stato, con minimi segni di vissuto ai bordi; coste abbastanza luminose; ingiallimento delle pagine pressoché assente].

Informazioni aggiuntive

Peso 1.52 kg
Dimensioni 23.5 × 30 × 2.7 cm
Edizione

Luogo di pubblicazione

Novara

Anno di pubblicazione

Caratteristiche particolari

Illustrazioni

Formato

Genere

Soggetto

Colore principale

Lingua

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.


Recensisci per primo “Ian Vernon Hogg, Storia delle fortificazioni, Ed. De Agostini, 1982”

Hai appena aggiunto questo prodotto al carrello: