BookStore - Giulio Trevisani (a cura di), Teatro napoletano [dalle origini a Eduardo De Filippo], Ed. Guanda, 1957

Giulio Trevisani (a cura di), Teatro napoletano [dalle origini a Eduardo De Filippo], Ed. Guanda, 1957

34,30 i.i.

L’«Antologia del teatro napoletano», curata da Giulio Trevisani e corredata di ampio glossario, passa in rassegna il teatro napoletano dal Cinquecento ai tempi attuali…

Visualizza carrello

Descrizione

Edizione e Anno Guanda, Parma, 1957 Collana
Curatela
Fenice del Teatro, #4
Giulio Trevisani
N. Volumi 2 N. Pagine LXXVIII + 340 + 406
Dimensioni 15,3 x 23,2 x 5,6 cm. Peso (senza imballo) 1,47 kg.
Descrizione

L’

«Antologia del teatro napoletano dalle origini», presentata da un saggio storico di Giulio Trevisani, che ha curato l’opera, e corredata di ampio glossario, passa in rassegna, con la riproduzione di intere commedie o delle pagine più significative di altre, il teatro napoletano dal Cinquecento. Movendo dalle farse di Pietro Antonio Caracciolo e dalle «cavaiole» del Braca, arriva ai principi del Settecento per offrire una commedia inedita di Pietro Trinchera, «La monaca fauza»; segue – oltre le scene più belle del Cerlone (quelle appunto con personaggi napoletani) – la famosa «Annella, tavernara di Portacapuana» del Davino, che segnò, nella storia del teatro napoletano, la svolta del secolo.

Dall’incontro, nel secolo successivo, con la «Palumella» di Antonio Petito e con i testi pulcinelleschi del «San Carlino», l’Antologia passa al teatro di polemica fra Scarpetta e i sostenitori (Bovio, Murolo, Chiurazzi, Costagliola, ecc.) di un’arte napoletana che ha il maggiore esponente in Salvatore di Giacomo ed il punto di arrivo nel potente teatro moderno di Raffaele Viviani e di Eduardo De Filippo, largamente presenti nella raccolta.

 

Indice:

  • VOLUME I
    • Note introduttive
      1. Le farse alla Corte Aragonese, V
      2. Le farse cavaiole, XII
      3. Nel tempo dell’Improvvisa, XIII
      4. La commedia popolare realistica, XXII
      5. Il clima del San Carlino fino a Petito, XXVIII
      6. Pulcinella e Sciosciammocca, XXXVIII
      7. Il teatro napoletano moderno, XLVI
      8. Dal caffè-concerto a Viviani, LV
      9. Eduardo De Filippo, LXVII
    • PIETRO ANTONIO CARACCIOLO: La farsa de lo cito
    • VINCENZO BRACA: Farsa cavaiola della scola
    • PIETRO TRINCHERA: La monaca fauza (3 atti)
    • IGNOTO: La canzone di Zeza
    • GENNARO DAVINO: Annella, tavernara a Portacapuana (3 atti)
    • FRANCESCO CERLONE, scene da:
      • L’osteria di Marechiaro
      • La Cloinda
      • La filosofante riconosciuta
    • FILIPPO CAMMARANO, scene da: Li pitture de Varia catalana
    • PASQUALE ALTAVILLA, Scene da:
      • Uno stratagemma comico
      • No cammarino de na primma donna tragica
    • ANTONIO PETITO: La palumella (3 atti)
    • EDOARDO SCARPETTA, un atto di: Miseria e nobiltà
  • VOLUME II
    • SALVATORE DI GIACOMO:
      • Mese mariano (I atto)
      • scene di: San Fvancesco
    • DIEGO PETRICCIONE, Scene di: O quatto ‘e maggio…
    • ROCCO GALDIERI, Scene di: E ccose ‘e Dio
    • ANIELLO COSTAGLIOLA e SALVATORE CHIURAZZI: ‘O cumitato (3 atti)
    • LIBERO BOVIO: Scene di:
      • So’ ddiece anne
      • Vicenzella
      • Spirto gentil
    • ERNESTO MUROLO: Signorine (I atto)
    • PAOLA RICCORA, scene di: Sarà stato Giovannino
    • RAFFAELE VIVIANI:
      • Tuledo ‘e notte (I atto)
      • ‘O fatto e cronaca (3 atti)
      • La musica dei ciechi (I atto)
    • EDUARDO DE FILIPPO:
      • Natale in casa Cupiello (3 atti)
      • scene di:
        • Napoli milionaria
        • Filumena Marturano
        • Questi fantasmi
        • La paura numnero uno
Note bibliografiche

Pregevole Prima Edizione di Guanda del 1957, a copertina rigida in tela verde scuro, con titoli e fregi dorati al piatto e al dorso; dotata di sovracoperte semi-lucide illustrate a colori; rilegata a filo, stampata su carta opaca di buona qualità e con buone marginature al testo; volumi protetti da un cofanetto rigido editoriale in tela con applicazioni illustrate alle fiancate.

Stato di conservazione

Più che Buono [a livello strutturale i libri sono in ottimo stato e non si notano danni, scritte, segni, strappi o usure gravi che vadano evidenziate; legature snodate e resistenti; copertine pressoché intette, con pochi segni del tempo; sovracoperte complete, senza rotture, con minimi segni di vissuto ai bordi e tenui impolverature diffuse ai piatti; ingiallimento delle pagine abbastanza contenuto e nella norma per l’età e l’edizione; coste non molto impolverate; cofanetto in stato decosoroso, con abrasioni marginali, polvere diffusa alle fiancate e alcuni cedimenti/sbrecciature messi in sicurezza con nastro adesivo trasparente ultrasottile].

Informazioni aggiuntive

Peso 1.47 kg
Dimensioni 15.3 × 23.2 × 5.6 cm
Edizione

Luogo di pubblicazione

Parma

Anno di pubblicazione

Caratteristiche particolari

Formato

Genere

Soggetto

Colore principale

Lingua

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.


Recensisci per primo “Giulio Trevisani (a cura di), Teatro napoletano [dalle origini a Eduardo De Filippo], Ed. Guanda, 1957”

Hai appena aggiunto questo prodotto al carrello: