BookStore - Federico García Lorca, Poesie (2 voll.), Ed. Guanda, 1966

Federico García Lorca, Poesie (2 voll.), Ed. Guanda, 1966

29,60 i.i.

Le prima edizione completa delle «Poesie» di Federico García Lorca, poeta, drammaturgo e regista teatrale spagnolo, figura di spicco della cosiddetta generazione del ’27…

Availability: Solo 1 pezzi disponibili Categorie: ,

Descrizione

Edizione e Anno Ugo Guanda, Parma, 1966 Collana
Traduzione
La Fenice – Nuova Serie, #1
Carlo Bo [1911-2001]
N. Volumi 2 N. Pagine XXXIX + 550 + 500
Dimensioni 15 x 22,5 x 7,4 cm. Peso (senza imballo) 1,67 kg.
Descrizione

«Non c’è dubbio, Federico García Lorca resta ancor oggi il poeta piú conosciuto. Se dovessimo limitare il nostro discorso all’Italia, dovremmo aggiungere che resta anche il poeta piú letto. A distanza di tanti anni dalla prima traduzione di Giuseppe Valentini della Sposa infedele (sono passati per l’esattezza piú di venticinque anni) i nostri lettori non si sono ancora stancati di mangiare Lorca. Come si spiega questo successo straordinario?

Non con la moda perché a quest’ora Lorca sarebbe stato abbondantemente dimenticato e neppure con delle ragioni politiche. Ammettiamo che per un certo periodo – fra il quarantacinque e il cinquanta – tale dato sia stato preminente in modo da influire una certa famiglia di lettori e da scatenare un particolare interesse, ma oggi le cose sono cambiate, lo stesso panorama letterario e culturale ha subito delle grosse trasformazioni e non è quindi possibile cercare una spiegazione di carattere duraturo nell’ambito di un fenomeno di per sé circoscritto, com’è appunto quello di certa politica culturale.

Allora che cosa ha determinato un flusso cosí regolare e continuo dei nostri lettori verso una poesia che solo in apparenza è facile, spontanea e immediata? Forse per capire meglio le ragioni della fortuna di Lorca in Italia (e aggiungiamo pure in Francia, dove l’editore Gallimard ha addirittura accolto nel suo catalogo le opere complete del poeta spagnolo, segnando un’attenzione eccezionale e che, confrontata con il regime adottato per gli altri poeti europei, rischia di apparire carica di parzialità) bisogna riportarsi agli anni in cui il Valentini, il sottoscritto e poi Macrí hanno cominciato a tradurre dalle Canzoni o dal Romancero gitano…»

[Carlo Bo, dall’Introduzione]

Note bibliografiche

Coppia di volumi in III Edizione del 1966 [la prima completa inclusiva di tutta la poetica lorchiana] appartenenti alla Nuova Serie della Collana “La Fenice“, a copertine rigide telate rosse con grafica in nero e bianco al piatto e titoli al piatto e al dorso, rilegati a filo, dotati di sovracoperta protettiva trasparente in acetato; buona marginatura alle pagine.

Stato di conservazione

Ottimo [a livello strutturale non si notano danni, scritte, segni, strappi o usure gravi che vadano evidenziate; legatura snodta e resistente; copertine rigide in ottimo stato, con minimi segni di vissuto ai bordi e leggere velature di polvere ai piatti; coste lievemente imbrunite dal tempo; ingiallimento delle pagine evidente soprattutto ai bordi, ma non disturbante e non anomalo per l’età ed il materiale; sovracoperte in acetato complete e con poche crepe marginali trascurabili].

Informazioni aggiuntive

Peso 1.67 kg
Dimensioni 15 × 22.5 × 7.4 cm
Autore/i

Federico del Sagrado Corazón de Jesús García Lorca [1898-1936]

Edizione

Luogo di pubblicazione

Parma

Anno di pubblicazione

Caratteristiche particolari

Formato

Genere

Soggetto

Lingua

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.


Recensisci per primo “Federico García Lorca, Poesie (2 voll.), Ed. Guanda, 1966”

Hai appena aggiunto questo prodotto al carrello: