Federico Barello, Architettura greca a Caulonia. Edilizia monumentale e decorazione architettonica in una città della Magna Grecia, Ed. Le Lettere, 1995

29,00 i.i.

Il volume prende in esame la colonia greca di Kaulonia, sulla costa ionica calabrese, con l’analisi di tutta la documentazione disponibile, nell’arco di tre secoli di vita della città…

Availability: Esaurito Categorie: ,

Descrizione

Edizione Le Lettere, Firenze, 1995 Collana Fondo di Studi Parini-Chirio / Archeologia, #9
N. Volumi 1 N. Pagine XIII + 138
Dimensioni 22 x 31 x 2,3 cm. Peso 1,51 kg.
Descrizione

T

itolo completo: «Architettura greca a Caulonia. Edilizia monumentale e decorazione architettonica in una città della Magna Grecia». Tra le testimonianze più significative della storia di una città greca sono da annoverare i resti dell’ architettura monumentale – dalle strutture appartenute alle grandi costruzioni in pietra alle decorazioni in terracotta dei piccoli edifici, originariamente in legno e mattone crudo, che costellavano i luoghi sacri.

In essi si riflette l’impegno e la cultura della pólis, dell’intera comunità civica, poiché nella loro realizzazione venivano impegnate tutte le risorse disponibili, del singolo o della collettività, per fornirgli non solo stabilità e durata, ma anche rilevanza formale e ricchezza di apparato.

Il volume prende in esame il caso della colonia achea di Kaulonia, sulla costa ionica calabrese, con l’analisi di tutta la documentazione disponibile, nell’arco di tre secoli di vita della città, dal VI al III secolo a.C. Descrivendo e illustrando reperti – spesso inediti – recuperati in cento anni di ricerche archeologiche, si è cercato di definire, per quanto oggi possibile, un insieme di dati significativi, utili a chiarire il ruolo assunto dalla piccola compagine nel quadro di grecità di occidente.

In particolare, sono emersi la sua funzione nel costituirsi di un linguaggio artistico comune, in età alto-arcaica, nell’ambito delle colonie di origine achea, che trovò luogo di applicazione nei grandi santuari panellenici di madrepatria; i suoi frequenti rapporti con le città della Sicilia orientale, che paiono configurarsi nella modalità di reciproche influenze, quando non di veri e propri scambi di manufatti; la ricchezza inventiva e costruttiva di un periodo, quello della fine dell’arcaismo e del V secolo, considerato sinora di povertà e di chiusura in sé stessa della città, e invece fitto di rapporti con il mondo coloniale, ma anche con la Grecia propria; i particolari della costruzione del tempio dorico a Punta Stilo, tra gli epigoni dello stile ‘manierista’ siciliano; le ultime testimonianze posteriori alla distruzione del 389 a.C., prima della definitiva crisi seguita allo scontro per il predominio tra Roma e Annibale.

Note bibliografiche

Prima Edizione del 1995 pubblicata da Le Lettere, a copertina rigida in tela blu, con titoli in nero al piatto e al dorso; dotata di sovracoperta lucida fotografica, con titoli al piatto e al dorso; rilegata a filo; stampata su carta semi-lucida di buona qualità, con ampie marginature alle pagine; arricchita da fotografie e disegni in B/N.

Stato di conservazione

Come Nuovo [a livello strutturale non si notano danni, scritte, segni, strappi o usure gravi che vadano evidenziate; legatura snodata e resistente; copertine rigide integre, con un leggero urto al dorso; sovracoperta in ottime condizioni, con minimi segni di vissuto ai bordi ed una pieghettatura in prossimità del dorso; ingiallimento delle pagine ridottissimo; coste abbastanza luminose; un timbro di ‘Invito alla lettura’ a fine tomo].

Informazioni aggiuntive

Peso 1.51 kg
Dimensioni 22 × 31 × 2.3 cm
Edizione

Luogo di pubblicazione

Firenze

Anno di pubblicazione

Caratteristiche particolari

Illustrazioni

Formato

Genere

Soggetto

Colore principale

Lingua

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.


Recensisci per primo “Federico Barello, Architettura greca a Caulonia. Edilizia monumentale e decorazione architettonica in una città della Magna Grecia, Ed. Le Lettere, 1995”