BookStore - Charles de Brosses, Viaggio in Italia. Lettere familiari, Ed. Laterza, 1973

Charles de Brosses, Viaggio in Italia. Lettere familiari, Ed. Laterza, 1973

36,00

Le impressioni e giudizi di De Brosses sul suo viaggio in Italia, affidati a relazioni epistolari, non risentono di preoccupazioni letterarie e sono sempre immediate e immediatamente godibili…

Availability: Solo 1 pezzi disponibili Categorie: ,
  • Descrizione
  • Informazioni aggiuntive
  • Recensioni (0)

Descrizione

Edizione e Anno Laterza, Bari, 1973 Illustrazioni Fotografie e disegni in B/N a cura di Enzo e Grazia Crea
Prefazione Carlo Levi Traduzione Bruno Schacherl
N. Volumi 1 N. Pagine 678
Dimensioni 17,5 x 24,5 x 3,4 cm. Peso (senza imballo) 1,39 kg.
Descrizione

De Brosses viaggiò in Italia, tra il 1739 e il 1740, fece tappa o lunghi soggiorni a Genova, Milano, Venezia, Firenze, Bologna, Roma, Napoli, Torino e tante altre città ancora.

Impressioni e giudizi, affidati a relazioni epistolari, non risentono di preoccupazioni letterarie: il racconto è sempre immediato e immediatamente godibile.

Quello che vediamo nel racconto di De Brosses, come scrive Carlo Levi nella Prefazione, è l’ultimo brillare di una Italia aristocratica, nel fiore della decadenza; ed è già, a suo modo, un’Italia borghese, non ancora cosciente di sé, ancora chiusa in quei limiti feudali che tuttora riaffiorano e, come vecchi ruderi occupano, pesanti, il suolo.

Ma un’Italia tuttavia, come il suo osservatore, supremamente civile, armonica, autosufficiente, persistente nel tempo, e piena di dolcezza di vivere e di melancomica grazia.

 

Charles de Brosses, scrittore e magistrato (Digione, 1709 – Parigi, 1777), presidente del Parlamento di Borgogna, si dilettò di studî storici (Histoire de la République romaine dans le cours du VIIe siècle, 1777, ricostruzione delle Historiae di Sallustio), antiquarî (Lettres sur l’état actuel de la ville souterraine d’Herculée, 1750) e di filosofia del linguaggio (Traité de la formation méchanique des langues, 1765).

Ma più noto è per il suo Du culte des dieux fétiches (1760), uno dei primi saggi comparativi di storia delle religioni, e soprattutto per le Lettres historiques et critiques sur l’Italie (pubblicato postumo in 3 voll. nel 1799, poi in 2 volumi nel 1836) col titolo L’Italie il y a cent ans ou Lettres ecrites d’Italie à quelques amis, en 1739 et 1740, nelle quali, osservatore acuto, riesce a dare uno dei quadri più spregiudicati e vivaci della società italiana, e in specie romana, nel sec. XVIII, fornendo fra l’altro interessanti notizie sulla vita musicale e teatrale.

Note bibliografiche

Prima Edizione di Laterza del 1973, a copertina rigida in tela grigia, con titoli in bianco al dorso; rilegata a filo; stampata su carta patinata di buona qualità, con ampie marginature alle pagine; dotata di sovracoperta editoriale lucida fotografica; ricca di fotografie e disegni in B/N.

Stato di conservazione

Più che Ottimo [nonostante l’età, a livello strutturale non si notano danni, scritte, segni, strappi o usure gravi che vadano evidenziate; legatura morbida e molto resistente; copertine rigide pressoché intatte; ingiallimento delle pagine ridotto al minimo; coste un po’ impolverate; sovracoperta completa e senza rotture, con piccoli segni di vissuto ai bordi e leggere opacità ai piatti dovute al tempo e agli sfregamenti].

Informazioni aggiuntive

Peso 1.39 kg
Dimensioni 17.5 × 24.5 × 3.4 cm
Autore/i

Charles de Brosses [1709-1777]

Edizione

Luogo di pubblicazione

Bari

Anno di pubblicazione

Caratteristiche particolari

Collana

Grandi Opere

Illustrazioni

Formato

Genere

Soggetto

Lingua

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Charles de Brosses, Viaggio in Italia. Lettere familiari, Ed. Laterza, 1973”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai appena aggiunto questo prodotto al carrello: