BookStore - Cristina Brambilla (a cura di), Letterature dell’Africa, Ed. Jaca Book, 1994

-48%

Cristina Brambilla (a cura di), Letterature dell’Africa, Ed. Jaca Book, 1994

38,60 i.i.

Un mezzo di informazione e base di ricerca per quanti, professori o studenti, desiderano conoscere e studiare la letteratura d’Africa Nera…

Visualizza carrello

Descrizione

Edizione Jaca Book, Milano, 1994 Collana Enciclopedia Tematica Aperta
Prolusioni S.-M. Eno Belinga, C. Brambilla, A. Gérard e I. Okpewho Traduzione Giordano Spiga, Silvia Orsi, S. Salpietro, S.M. Laudi e S. Sinigaglia
N. Volumi 1 N. Pagine 413
Dimensioni 22,3 x 28,5 x 3,8 cm. Peso 1,86 kg.
Descrizione

L

a presente opera, che è stata concepita come mezzo di informazione e base di ricerca per quanti, professori o studenti, desiderano conoscere e studiare la letteratura d’Africa Nera, si articola in due parti. La prima comprende quattro prolusioni che si propongono di fare il punto sullo stato attuale delle ricerche e dei lavori riguardanti la produzione letteraria negro-africana, distinta nei suoi molteplici aspetti. La letteratura orale, parlata c recitata, è stata trattata dal Prof. I. Okpewho, dell’ Università di Ibadan (Nigeria), mentre gli stretti rapporti fra la parola e la musica, in tale letteratura, sono stati analizzati dal Prof. Eno Belinga, dell’Università di Yaoundé (Camerun). La produzione letteraria scritta in lingue africane è stata trattata dal Prof. Albert Gérard dell’Università di Liegi.

Questi cattedrattici sono autori di opere di fondamentale importanza nel campo da essi trattato. Io stessa, infine, ho scritto la prolusione sulle letterature d’espressione europea (francese, inglese, portoghese, spagnola). Ognuna di queste prolusioni è seguita da una bibliografia delle opere critiche e delle raccolte antologiche relative.

La seconda parte del presente lavoro (di cui sono io stessa l’autrice) comprende un Dizionario enciclopedico, le cui voci si riferiscono a:

  1. i principali autori d’Africa Nera (neri o bianchi, di espressione africana o europea) con un’attenzione particolare alle opere, piuttosto che alla biografia. Nella parte bibliografica destinata a ciascuna voce si riportano le opere dell’autore e i più importanti studi critici ad esso destinati;
  2. le letterature nazionali, comprendenti la produzione orale, la produzione scritta in lingue africane e quella in lingue occidentali, di cui vengono delineati i movimenti più significativi, e citati le opere e gli autori di maggior rilievo. Nella parte bibliografica compaiono gli studi critici, le eventuali opere bibliografichee le raccolte antologiche più importanti;
  3. i generi letterari che caratterizzano la produzione scritta in lingue occidentali (romanzo, poesia, teatro, saggio), di cui si mettono in rilievo le tendenze e le opere di maggior pregio. La bibliografia comprende gli studi critici e le raccolte antologiche relativi ai vari generi, trattati su base continentale, o per grandi aree linguistiche o geografiche;
  4. i movimenti letterari, come la Negritudine, che appartengono in larga misura all’Africa Nera, ma con brevi cenni anche al contributo della diaspora negra, in particolare caraibica;
  5. Infine, alcuni temi dominanti nella creazione letteraria negro-africana, come il mito, il tempo e la storia (l’indipendenza e la contestazione del potere), e alcuni dibattiti che hanno coinvolto e impegnato i principali autori (come la «querelle» sulle letterature nazionali), sono stati trattati da eminenti professori universitari o autori di fondamentali opere di saggistica su tali temi, come (in ordine alfabetico) Jacques Chevrier, Anne Fuchs, Lilyan Kesteloot, Claude Wauthier. Anche questi articoli sono seguiti da una bibliografia essenziale.

Un discorso a parte va fatto per la voce «Sud Africa» redatta da Jean Sévry dell’Università Paul Valéry di Montpellier. Pur essendo inserita come voce nel Dizionario, si tratta di una vera prolusione sulle letterature sudafricane. I lettori e gli studiosi troveranno nelle prolusioni, nelle voci del Dizionario, negli articoli e nelle bibliografie un’indicazione utile per orientarsi nell’oceano di una letteratura che, per il fatto di essere relativamente recente, o recentemente scoperta e studiata, si presenta vasta e varia.

L’imponenza del compito varrà, si spera, a scusare eventuali omissioni o lacune, e a stimolare una critica costruttiva e ulteriori approfondimenti.

[Cristina Brambilla]

 

Indice:

  • PARTE PRIMA – PROLUSIONI
    • ISIDORE OKPEWHO, Letteratura orale dell’ Africa subsahariana
    • ALBERT GÉRARD, Letterature in lingue africane
    • CRISTINA BRAMBILLA, Letterature atricane in lingue europee. Africa subsahariana
    • SAMUEL-MARTIN ENO BELINGA, Musica e letteratura nell’Africa nera
  • PARTE SECONDA – DIZIONARIO, di CRISTINA BRAMBILLA, con grandi voci di JACQUES CHEVRIER, ANNE FUCHS, LILYAN KESTELOOT, JEAN SÉVRY e CLAUDE WAUTHIER
  • GLI AUTORI: CENNI BIOGRAFICI
  • TAVOLE A COLORI
Note bibliografiche

Pubblicazione Jaca Book del 1994 per la Collana Enciclopedia Tematica Aperta (E.T.A.), di grande formato, a copertina rigida in tela grigia titolata in grigio chiaro al piatto e al dorso; rilegata a filo; stampata su carta semi-lucida di buona qualità; dotata di sovracoperta protettiva illustrata; corredata da fotografie in B/N e a colori anche a tutta pagina.

Stato di conservazione

Più che Ottimo [il volume non mostra danni strutturali, strappi, segni, mancanze o usure gravi che vadano evidenziate; legatura compatta e resistente; copertine rigide quasi intatte; sovracoperta in ottimo stato, con minimi segni di vissuto ai bordi, lievi opacità da sfregamento ai piatti ed aree marginali di ingiallimento diffuso (trascurabili); coste poco impolverate].

Informazioni aggiuntive

Peso 1.86 kg
Dimensioni 22.3 × 28.5 × 3.8 cm
Edizione

Luogo di pubblicazione

Milano

Anno di pubblicazione

Formato

Illustrazioni

Genere

Soggetto

Colore principale

Lingua

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.


Recensisci per primo “Cristina Brambilla (a cura di), Letterature dell’Africa, Ed. Jaca Book, 1994”

Hai appena aggiunto questo prodotto al carrello: