Bernal Díaz del Castillo, La conquista del Messico [1517-1521], Ed. Longanesi, 1968

26,00 i.i.

Bernal Díaz, soldato lui stesso, prese parte ad ogni spedizione di esplorazione e di conquista nel Golfo del Messico, e ce la riferisce in prima persona…

Descrizione

Edizione e Anno Longanesi, Milano, 1968 Traduzione E. De Zuani
Curatela Franco Marenco Illustrazioni 27 illustrazioni fuori testo e 14 nel testo, in B/N e a colori
N. Volumi 1 N. Pagine 356
Dimensioni 15,9 x 23 x 2,5 cm. Peso (senza imballo) 0,68 kg.
Descrizione

U

n impero forte di antiche tradizioni e di eserciti sterminati conquistato da un pugno di avventurieri: questo lo straordinario bilancio dell’impresa che ebbe per protagonisti principali Cortés e Montezuma. La presa di Messico e l’estinzione della civiltà azteca, fenomeni centrali nella storia dell’evo moderno, hanno alimentato un’infinità di ricerche, interpretazioni e miti.

Con Bernal Díaz, il miglior cronista che abbia avuto l’espansione europea, risaliamo all’esperienza vissuta in quella fatidica stagione del primo Cinquecento. Bernal, soldato lui stesso, prese parte ad ogni spedizione di esplorazione e di conquista nel Golfo del Messico, dal 1517 al 1521, quando vide coronarsi il primo grande sogno dei conquistadores.

Quei cinque anni ci vengono restituiti nella Conquista del Messico con superba immediatezza e vivacità. Al Díaz crediamo senza riserve, quando ci dice: «Mentre scrivo, quello spettacolo straordinario mi torna davanti, come se l’avessi visto soltanto ieri…».

Note bibliografiche

Prima Edizione del 1968, a copertina rigida in tela blu, con titolazione dorata al piatto e al dorso; dotata di sovracoperta lucida illustrata a colori; rilegata a filo; stampata su carta opaca con buone marginature al testo; corredata da disegni e incisioni in B/N nel testo.

Stato di conservazione

Ottimo [strutturalmente, il volume non reca segni di usura, scritte, strappi, mancanze o danneggiamenti degni di nota; legatura compatta e resistente; copertine rigide più che decorose, senza cedimenti ma con consunzioni alla colorazione nelle zone marginali; sovracoperta in buono stato, con minori segni di vissuto ai bordi, qualche opacità da sfregamento ai piatti e poche crepe di bordo rinforzate con nastro adesivo trasparente; coste non troppo impolverate; ingiallimento delle pagine presente ai margini ma entro la norma per l’età ed il materiale].

Informazioni aggiuntive

Peso 0.68 kg
Dimensioni 15.9 × 23 × 2.5 cm
Edizione

Luogo di pubblicazione

Milano

Anno di pubblicazione

Caratteristiche particolari

Formato

Illustrazioni

Genere

Soggetto

Colore principale

Lingua

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.


Recensisci per primo “Bernal Díaz del Castillo, La conquista del Messico [1517-1521], Ed. Longanesi, 1968”