BookStore - Indro Montanelli e Roberto Gervaso, L’Italia del Settecento (1700-1789), Ed. Rizzoli, 1970

Indro Montanelli e Roberto Gervaso, L’Italia del Settecento (1700-1789), Ed. Rizzoli, 1970

18,60

Il Settecento, nella lucida ricostruzione di Montanelli e Gervaso, è un altro “secolo breve”.

Availability: Solo 1 pezzi disponibili Categoria:
  • Descrizione
  • Informazioni aggiuntive
  • Recensioni (0)

Descrizione

Edizione e AnnoRizzoli, Milano, 1970IllustrazioniDisegni in B/N e a colori
N. Volumi1N. Pagine702
Dimensioni12,5 x 19,5 x 4 cm.Peso (senza imballo)0,66 kg.
Descrizione

Il Settecento, nella lucida ricostruzione di Montanelli e Gervaso, è un altro “secolo breve”. Aperto dalla morte di Carlo II e dal fallimento del suo ambizioso progetto d’unità europea, si conclude ottantanove anni dopo quando, guidati da Danton, i rivoluzionari giustiziano i sovrani di Francia. In questo arco di tempo si scontrano spinte contraddittorie: le istanze riformatrici convivono con antichi privilegi, all’affermarsi degli Stati nazionali si affiancano sanguinose guerre dinastiche, le conquiste illuministiche non evitano orrori insensati. In questo fermento si prepara il destino dell’Italia, ancora assopita nel ruolo di terreno di conquista: i trattati di Utrecht e Rastadt, che segnano la fine della lotta per il trono di Spagna, ne sanciscono il passaggio all’Austria in una decadenza che sembra non accennare a fermarsi. Eppure è proprio qui che si pongono le basi per il successivo risveglio. Un secolo popolato da personaggi grandiosi – Voltaire e Rousseau, Federico di Prussia e Maria Teresa d’Austria, Parini e Alfieri, Goldoni e Casanova – e percorso dagli avvenimenti epocali che sconvolgono l’ancien régime, che rivive grazie a una ricostruzione appassionata e appassionante. Guidati dalla lucidità di analisi degli autori ripercorriamo anni difficili, che preparano una nuova epoca: “forse il solo a capire fu Goethe, quando disse che quella non era la fine del mondo, come tutti pensavano, ma soltanto la fine di un mondo”.

Note bibliografiche

Prima Edizione del 1970, a copertina rigida in simil-pelle marrone chiaro e catoncino bianco con titoli e fregi dorati al dorso, rilegata a filo, corredata da disegni in B/N e a colori, dotata di cofanetto rigido in tela nera con applicazioni lucide illustrate titolate alle fiancate e al dorso.

Stato di conservazione

Più che Ottimo [strutturalmente parlando, e considerata l’età del libro, non si notano danni, scritte, segni, strappi o usure particolari che vadano evidenziate; legatura robusta; copertine rigide ben tenute e con spigoli e bordi netti; cofanetto integro e in buone condizioni ma con un po’ di polvere ai  piatti e al dorso, non grave].

Informazioni aggiuntive

Peso0.66 kg
Dimensioni12.5 × 19.5 × 4 cm
Autore/i

Indro Montanelli e Roberto Gervaso

Edizione

Luogo di pubblicazione

Milano

Anno di pubblicazione

Formato

Caratteristiche particolari

Illustrazioni

Genere

Soggetto

Lingua

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.


Recensisci per primo “Indro Montanelli e Roberto Gervaso, L’Italia del Settecento (1700-1789), Ed. Rizzoli, 1970”

Questo sito Web utilizza i cookies per migliorare la Vostra esperienza di navigazione. Proseguendo la navigazione, accettate implicitamente queste condizioni tecniche. Info | Chiudi

AVVISO AI CLIENTI
La ns. Sede "fisica" è aperta solo di mattina ed occasionalmente: per visitarci, è gradito un preavviso.
È sempre attivo il servizio di ordini on-line, che verrà regolarmente preso in carico,
ed evaso con frequenza media di 24/48 ore lavorative.
Potete raggiungerci anche tramite eMail
(ordini@antrodiulisse.eu), seguirci su Facebook o cercarci su eBay.

Ignora