BookStore - Rodolfo Pallucchini, La pittura Veneziana del Trecento, Ed. Ist. Collab. Culturale, 1964

Rodolfo Pallucchini, La pittura Veneziana del Trecento, Ed. Ist. Collab. Culturale, 1964

155,00

Importante ed autorevole monografia del Pallucchini sulla pittura del Trecento a Venezia ed in Veneto in generale.

Availability: Solo 1 pezzi disponibili Categorie: , , ,
  • Descrizione
  • Informazioni aggiuntive
  • Recensioni (0)

Descrizione

Edizione e AnnoIstituto per la Collaborazione Culturale, Venezia, 1964IllustrazioniFotografie in B/N e a colori
N. Volumi1N. Pagine287 + 711 fotografie f.t.
Dimensioni20 x 29 x 5,2 cm.Peso (senza imballo)2,56 kg.
Descrizione

Importante ed autorevole monografia del Pallucchini sulla pittura del Trecento a Venezia ed in Veneto in generale; volume completo facente parte di una serie di 6 dedicati alla “Storia della Pittura Veneziana” dalle origini fino alla fine del Settecento.

Indice:

  • Premessa
    1. Cenni storici
    2. Testimonianze
    3. L’eredità del Duecento
  • La pittura a Venezia nella prima metà del Trecento: L’eredità bizantina
    • Cap. I – Paolo Veneziano e la sua bottega
      1. Le condizioni storiche
      2. Gli inizi continentali di Paolo (dal 131 al 1330 c.)
      3. La svolta paleologa di Paolo del 1333
      4. La maturità di Paolo: dalla pala “feriale” marciana (1343-45) al polittico di S. Giacomo di Bologna
      5. La ripresa di bizantinismo e l’esito gotico della “Incoronazione” Frick
      6. Conclusioni su Paolo
      7. La bottega di Paolo
    • Cap. II – La cultura pittorica veneziana contemporanea a Paolo veneziano
      1. Cenni introduttivi
      2. Pitture su tavola
      3. Mosaici:
        a) I mosaici del Battistero di S. Marco
        b) I mosaici della Cappella di S. Isidoro a S. Marco
      4. Affreschi
      5. Miniature:
        a) La miniatura a Venezia
        b) La miniatura a Padova
        c) Venezia o Padova?
        d) Conclusione
  • Lo sviluppo della pittura trecentesca nella regione veneta
    • Cap. I – La diffusione nel Veneto della cultura emiliana (Riminese e Bolognese)
    • Cap. II – La pittura a Padova
      1. L’ambiente padovano
      2. Il padovano Guariento d’Arpo:
        a) Il problema critico
        b) Notizie
        c) Gli inizi “riminesi”
        d) La maturità del Guariento e la decorazione della Reggia Carrarese
        e) La decorazione della Cappella Maggiore agli Eremitani
        f) L’incarico della Serenissima a Palazzo Ducale
        g) L’arte del Guariento ed il suo raggio d’influenza
      3. Un discepolo veneziano del Guariento: Nicoletto Semitecolo
      4. Un toscano a Padova: Giusto de’Menabuoi
      5. Altri episodi della cultura pittorica padovana nella seconda metà del Trecento
    • Cap. III – Tommaso da Modena a Treviso
    • Cap. IV – La pittura veronese
      1. La tradizione del primo Trecento
      2. L’intervento veneziano
      3. Turone ed Altichiero
      4. Altichiero a Padova e la sua cerchia
      5. Jacopo da Verona a Padova
    • Cap. V. – Lo sviluppo della miniatura in terraferma
  • La pittura a venezia nella seconda metà del Trecento: L’ affermarsi del gusto gotico
    • Cap. I – Lorenzo Veneziano
      1. Premessa
      2. Notizie
      3. Gli inizi nella bottega di Paolo ed il probabile soggiorno veronese
      4. Novità e maturità di Lorenzo nel decennio 1357-1366
      5. L’ultimo svolgimento gotico del gusto di Lorenzo
      6. La bottega di Lorenzo
      7. Conclusione
    • Cap. II – Lo sviluppo della cultura pittorica veneziana dopo Lorenzo
      1. Giovanni da Bologna
      2. Guglielmo Veneziano
      3. Stefano di Sant’Agnese
      4. Il Maestro del “Memento Mori”
      5. Il problema di Donato e Catarino:
        a) Notizie
        b) Opere in comune
        c) Ipotesi su Donato
        d) La personalità di Catarino
        e) Conclusione
      6. Il Maestro d’Arquà ovvero Jacobello di Bonomo
      7. Il Maestro di Sant’Elsino
      8. Jacobello Alberegno
      9. Antonio Veneziano pittore “toscano”
      10. Dal Maestro del polittico di Torre di Palme al mosaicista della tomba Morosini
      11. Iconografi veneto-bizantini della fine del Trecento
      12. La miniatura veneziana della seconda metà del Trecento
      13. La generazione del 1370 a l’avvio al gotico internazionale
    • Cap. III – Conclusione
      1. Il significato del dialogo tra Venezia e Padova nella formazione del gusto gotico
      2. Il gotico a Venezia nelle altre manifestazioni artistiche
  • Repertorio Bibliografico
  • Indice dei nomi, dei soggetti e dei luoghi
  • Indice delle illustrazioni e referenze fotografiche
Note bibliografiche

Prestigiosa Prima Edizione del 1964 di grande formato, a copertina rigida in tela beige con titoli e fregi dorati al piatto e al dorso, rilegata a filo, corredata da centinaia di fotografie in B/N e a colori su carta semi-lucida f.t.

Edizione di altro pregio e non comune da reperire, tuttora ceduta anche fino ad €300.

Stato di conservazione

Più che Buono [non si notano danni, scritte, segni, strappi o usure particolari a livello strutturale che vadano evidenziate; legatura rodata ma molto robusta; copertine pulite e con spigoli netti; fioriture alle coste e alle pagine: il tomo ha subito un po’ di attacchi da parte dell’umidità e molte tavole fotografiche, che si erano incollate fra loro, sono state separate con delicatezza e senza danni, tranne due (ora parzialmente logorate) sulle molte centinaia complessive; probabile mancanza di sovracoperta].

Informazioni aggiuntive

Peso2.56 kg
Dimensioni20 × 29 × 5.2 cm
Autore/i

Rodolfo Pallucchini

Edizione

Luogo di pubblicazione

Venezia

Anno di pubblicazione

Caratteristiche particolari

Formato

Illustrazioni

Genere

Soggetto

Lingua

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.


Recensisci per primo “Rodolfo Pallucchini, La pittura Veneziana del Trecento, Ed. Ist. Collab. Culturale, 1964”

Questo sito Web utilizza i cookies per migliorare la Vostra esperienza di navigazione. Proseguendo la navigazione, accettate implicitamente queste condizioni tecniche. Info | Chiudi

AVVISO AI CLIENTI
La ns. Sede "fisica" è aperta solo di mattina ed occasionalmente: per visitarci, è gradito un preavviso.
È sempre attivo il servizio di ordini on-line, che verrà regolarmente preso in carico,
ed evaso con frequenza media di 24/48 ore lavorative.
Potete raggiungerci anche tramite eMail
(ordini@antrodiulisse.eu), seguirci su Facebook o cercarci su eBay.

Ignora