BookStore - Ada Gigli Marchetti (a cura di), Notai a Parma. X-XX secolo, Ed. Skira, 2006

Ada Gigli Marchetti (a cura di), Notai a Parma. X-XX secolo, Ed. Skira, 2006

24,00

La storia della città di Parma è molto antica. Altrettanto antica, addirittura millenaria, è la storia dei suoi notai.

Availability: Solo 1 pezzi disponibili Categorie: ,
  • Descrizione
  • Informazioni aggiuntive
  • Recensioni (0)

Descrizione

CuratoreAda Gigli MarchettiArt DirectorMarcello Francone
Edizione e AnnoSkira, Milano, 2006IllustrazioniFotografie e disegni in B/N e a colori
N. Volumi1N. Pagine238
Dimensioni24 x 28 x 2 cm.Peso (senza imballo)1,48 kg.
Descrizione

La storia della città di Parma è molto antica. Altrettanto antica – addirittura millenaria – è la storia dei suoi notai. Il Catalogo, pubblicato in occasione della mostra promossa dalla Fondazione Cariparma con il Consiglio notarile di Parma e che in parte la riproduce, ha come obiettivo quello di ripercorrere le fasi salienti della “grande” storia della città attraverso la lente della “piccola” storia dei notai.
Un lungo percorso tormentato, in cui non sono mancate zone d’ombra e cadute, ha fatto sì che, nel corso dei secoli, il ceto notarile parmense diventasse, insieme a tutte le altre professioni intellettuali, l’ossatura delle classi dirigenti non solo a livello cittadino, ma anche a livello nazionale. Da “club di gentiluomini”, quale si configurava nell’Ottocento, il ceto notarile al pari di quello di altre professioni si è via via proposto come “forza di governo”, capace cioè di gestire anche il potere politico. Sempre più consapevole del cruciale ruolo esercitato nella società contemporanea, il notariato ha infatti acquisito nel tempo la funzione fondamentale di trait d’union tra lo Stato e la società e di diventare elemento irrinunciabile di mediazione tra la sfera pubblica e la sfera privata. Si è così modificato non solo attraverso l’acquisizione di saperi giuridici, sempre più raffinati, ma anche attraverso la rivendicazione di un profondo senso dell’etica professionale e di responsabilità nei riguardi di tutti i cittadini.
Così facendo, quasi fungesse da contrappunto, esso ha accompagnato i momenti nodali della storia non solo della città, ma dell’intero paese con uno sguardo sempre vigile a ciò che avveniva nel resto d’Europa e ha concorso alla costruzione del nuovo Stato unitario e alla sua crescita economica. La classe notarile, insomma, è stata partecipe del processo di mutamento del paese e della sua modernizzazione. E a questo processo essa non ha ancora cessato di partecipare.

Note bibliografiche

Edizione a copertina morbida alettata illustrata con titoli al piatto e al dorso, rilegata a filo, corredata da disegni e fotografie in B/N e a colori.

Stato di conservazione

Più che Ottimo [non si notano danni, scritte, segni, strappi o usure particolari che vadano evidenziate; legatura robusta; ingiallimento delle pagine quasi assente, leggere opacità da sfregamento alle copertine].

Informazioni aggiuntive

Peso1.48 kg
Dimensioni24 x 28 x 2 cm
Autore/i

Ada Gigli Marchetti (a cura di)

Edizione

Luogo di pubblicazione

Milano

Anno di pubblicazione

Formato

Genere

Illustrazioni

Lingua

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.


Recensisci per primo “Ada Gigli Marchetti (a cura di), Notai a Parma. X-XX secolo, Ed. Skira, 2006”

Questo sito Web utilizza i cookies per migliorare la Vostra esperienza di navigazione. Proseguendo la navigazione, accettate implicitamente queste condizioni tecniche. Info | Chiudi

AVVISO AI CLIENTI
La ns. Sede "fisica" è aperta solo di mattina ed occasionalmente: per visitarci, è gradito un preavviso.
È sempre attivo il servizio di ordini on-line, che verrà regolarmente preso in carico,
ed evaso con frequenza media di 24/48 ore lavorative.
Potete raggiungerci anche tramite eMail
(ordini@antrodiulisse.eu), seguirci su Facebook o cercarci su eBay.

Ignora