BookStore - Miguel De Unamuno, La Sfinge senza Edipo, Ed. Corbaccio, 1925

Miguel De Unamuno, La Sfinge senza Edipo, Ed. Corbaccio, 1925

17,70 i.i.

Miguel de Unamuno y Jugo (Bilbao, 1864 – Salamanca, 1936) è stato un poeta, filosofo, scrittore, drammaturgo e politico spagnolo di origini basche…

Availability: Solo 1 pezzi disponibili Categorie: , ,
  • Descrizione
  • Informazioni aggiuntive
  • Recensioni (0)

Descrizione

CollanaCultura contemporanea. Biblioteca di letteratura, storia e filosofia (#4)TraduzionePiero Pillepich
Edizione e AnnoCorbaccio, Milano, 1925PrefazioneAntonio Tilgher
N. Volumi1N. Pagine232
Dimensioni13 x 19 x 1,6 cm.Peso (senza imballo)0,22 kg.
Descrizione

Miguel de Unamuno y Jugo (Bilbao, 1864 – Salamanca, 1936) è stato un poeta, filosofo, scrittore, drammaturgo e politico spagnolo di origini basche che, rinnovandoli, ha portato sul piano filosofico i motivi più tipici dell’ispanismo, seppure in opere non sistematiche e quasi sempre di carattere letterario.

Canonicamente, viene fatto rientrare nel movimento letterario chiamato Generazione del ’98, espressione del modernismo letterario spagnolo. Il suo pensiero nasce dal contrasto fra le istanze della ragione e quelle della vita in una visione di tragica lotta, senza tregua e senza pace.

Personalità controversa e contraddittoria, è sostanzialmente un intellettuale liberale. Nonostante questo, appoggia, agli inizi, la repubblica, ma, a causa del sentimento di delusione dovuto ad alcune scelte del nuovo governo, aderisce, in un primo tempo, al movimento franchista dopo aver sopportato sei anni di esilio (dal 1924 al 1930) per le sue idee repubblicane, ed essersi più volte scagliato contro il militarismo, da lui considerato sofisticatore del genuino concetto di patria. Resterà ben presto deluso anche dal franchismo, una volta resosi conto dei suoi obiettivi totalitari.

La filosofia di Unamuno non ha avuto carattere sistematico. È, al contrario, un tentativo di negare qualunque sistema e di affermare, sul piano religioso, l’imporsi della fede esclusivamente sulla base della volontà disperata di credere, contro ogni evidenza empirica e contro ogni processo razionale. Pur formandosi sull’Hegelismo e sulla tradizione razionalista occidentale (che, a cavallo dei due secoli, aveva assunto i caratteri del positivismo), Unamuno è indotto, soprattutto alla luce della profonda crisi spirituale del 1897, a rivisitare i luoghi comuni del sistema filosofico occidentale.

Il prodotto di questa riflessione è un’originalissima analisi del sistema filosofico come genere letterario che abbracci l’intero mondo ad esclusione di un solo “personaggio”, l’autore del sistema stesso: il sistema è, dunque, in grado di oggettivizzare le forme della realtà ma non è affatto in grado di rendere conto della collocazione del suo stesso autore nel piano razionale da esso delineato. Sotto quest’aspetto, non si può non ravvisare una somiglianza con Feuerbach e, in genere, con la sinistra hegeliana. In gioventù, Unamuno scrive articoli che denunciano una sua simpatia per il socialismo e, al contempo, una grande preoccupazione per il destino storico della Spagna.

Note bibliografiche

Prima Edizione del 1925 nella sua prima traduzione italiana, a copertina in cartoncino morbido muto con sovracoperta editoriale titolata al piatto e al dorso; rilegata a filo; l’edizione fa parte di una tiratura numerata di 2200 copie (ns. esemplare #1130/2200).

Stato di conservazione

Ottimo [volume strutturalmente molto ben conservato vista l’età, senza danni, rotture, mancanze o rovinature degne di nota; legatura resistente; sovracoperta con leggere abrasioni superficiali da sfregamento non gravi; ingiallimento della carta nella media; vista la provenienza del libro (testi regolarmente dismessi dalla biblioteca scolastica di una Scuola Media di Ferrara), compaiono timbrature alle pagine e siglature inventariali alla copertina, che comunque non compromettono l’opera né la sua collezionabilità].

Informazioni aggiuntive

Peso0.22 kg
Dimensioni13 × 19 × 1.6 cm
Autore/i

Miguel De Unamuno

Edizione

Luogo di pubblicazione

Milano

Anno di pubblicazione

Caratteristiche particolari

Formato

Genere

Lingua

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.


Recensisci per primo “Miguel De Unamuno, La Sfinge senza Edipo, Ed. Corbaccio, 1925”

Questo sito Web utilizza i cookies per migliorare la Vostra esperienza di navigazione. Proseguendo la navigazione, accettate implicitamente queste condizioni tecniche. Info | Chiudi

AVVISO AI CLIENTI
La ns. Sede "fisica" è aperta solo di mattina ed occasionalmente: per visitarci, è gradito un preavviso.
È sempre attivo il servizio di ordini on-line, che verrà regolarmente preso in carico,
ed evaso con frequenza media di 24/48 ore lavorative.
Potete raggiungerci anche tramite eMail
(ordini@antrodiulisse.eu), seguirci su Facebook o cercarci su eBay.

Ignora