BookStore - Pier Paolo Pasolini, Appunti per un’Orestiade africana, Ed. Quaderni del Centro Culturale di Copparo, 1983

Pier Paolo Pasolini, Appunti per un’Orestiade africana, Ed. Quaderni del Centro Culturale di Copparo, 1983

45,00

Appunti per un documentario di Pasolini girato in Africa nel ’68-’69, trasposizione cinematografica dell’Orestea di Eschilo.

Availability: Solo 1 pezzi disponibili Categorie: , ,
  • Descrizione
  • Informazioni aggiuntive
  • Recensioni (0)

Descrizione

Edizione e AnnoQuaderni del Centro Culturale, Copparo, 1983IllustrazioniFotografie in B/N
N. Volumi1N. Pagine86
Dimensioni12,2 x 17 x 0,9 cm.Peso (senza imballo)0,13 kg.
Descrizione

Appunti per un documentario di un “film da farsi”, girato da Pier Paolo Pasolini in Uganda e Tanzania tra il 1968 e il 1969. L’obiettivo doveva essere la trasposizione cinematografica dell’Orestea di Eschilo. La civiltà tribale africana appariva a Pasolini, infatti, simile alla civiltà arcaica greca. L’opera è curata da Antonio Costa.

«L’Orestiade africana è prima di tutto il documento del viaggio.
Diciamo subito che è uno dei più belli di Pasolini. Mai convenzionale, mai pittoresco,
il documentario ci mostra un’Africa autentica, per niente esotica
e perciò tanto più misteriosa del mistero proprio dell’esistenza, con i suoi vasti paesaggi da preistoria,
i suoi miseri villaggi abitati da un’umanità contadina e primitiva, le sue due o tre città modernissime
e già industriali e proletarie. Pasolini “sente” l’Africa nera con la stessa simpatia poetica
e originale con la quale a suo tempo ha sentito le borgate e il sottoproletariato romano.
E questo è già un avvio per comprendere il rapporto che egli cerca di stabilire
tra l’Africa nera e la Grecia arcaica»

(Alberto Moravia, 1971)

Note bibliografiche

Edizione fuori commercio realizzata in occasione della rassegna cinematografica “Pier Paolo Pasolini, la scrittura tragica” (6-27 Ottobre 1983) promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Copparo, a copertina morbida con alette titolata al piatto e al dorso, con pagine stampate su carta semi-lucida, arricchita da tavole fotografiche in B/N nel testo.

Davvero molto raro e pertanto di ardua quotazione.

Stato di conservazione

Ottimo [strutturalmente, non si notano danni, scritte, segni, strappi o usure pesanti che vadano evidenziate; legatura ancora compatta; moderato ingiallimento delle coste dovuto a polvere; lievi opacità dei piatti delle copertine, dovute allo sfregamento e al tempo; spigoli e bordi della copertina ben tenuti e senza abrasioni; unica pecca: le copertine sono state “attaccate” da un po’ di umidità in passato e sono rimaste fioriture e macchie esterne (come da foto)].

Informazioni aggiuntive

Peso0.13 kg
Dimensioni12.2 × 17 × 0.9 cm
Autore/i

Pier Paolo Pasolini

Edizione

Luogo di pubblicazione

Copparo (FE)

Anno di pubblicazione

Caratteristiche particolari

Illustrazioni

Formato

Genere

Soggetto

Lingua

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.


Recensisci per primo “Pier Paolo Pasolini, Appunti per un’Orestiade africana, Ed. Quaderni del Centro Culturale di Copparo, 1983”

Questo sito Web utilizza i cookies per migliorare la Vostra esperienza di navigazione. Proseguendo la navigazione, accettate implicitamente queste condizioni tecniche. Info | Chiudi

AVVISO AI CLIENTI
La ns. Sede "fisica" è aperta solo di mattina ed occasionalmente: per visitarci, è gradito un preavviso.
È sempre attivo il servizio di ordini on-line, che verrà regolarmente preso in carico,
ed evaso con frequenza media di 24/48 ore lavorative.
Potete raggiungerci anche tramite eMail
(ordini@antrodiulisse.eu), seguirci su Facebook o cercarci su eBay.

Ignora