BookStore - Luigi Capranica, La Contessa di Melzo. Storia del secolo XV, Ed. F.lli Treves, 1879

Luigi Capranica, La Contessa di Melzo. Storia del secolo XV, Ed. F.lli Treves, 1879

44,00 i.i.

Luigi Capranica del Grillo è stato un letterato, romanziere, drammaturgo e patriota italiano: La Contessa di Melzo [1879] è uno dei romanzi storici che lo rese famoso.

Availability: Solo 1 pezzi disponibili Categorie: , ,
  • Descrizione
  • Informazioni aggiuntive
  • Recensioni (0)

Descrizione

Edizione e AnnoF.lli Treves, Milano, 1879
N. Volumi1N. Pagine571
Dimensioni13 x 18,5 x 3,6 cm.Peso (senza imballo)0,62 kg.
Descrizione

Luigi Capranica del Grillo (Roma, 1821 – Milano, 1891) è stato un romanziere, drammaturgo e patriota italiano. Appartenente alla famiglia romana Capranica, ramo dei marchesi del Grillo, fu guardia nobile del papa. Il suo esordio nell’attività letteraria avvenne nel 1848 come drammaturgo con le opere La congiura dei Fieschi e Francesco Ferruccio.

Nel 1849 appoggiò la Repubblica Romana e combatté in sua difesa. Ritornato Pio IX da Gaeta, Luigi Capranica, dopo un breve periodo detentivo, lasciò Roma esule per recarsi dapprima a Venezia, dove partecipò alle ultime fasi dell’insurrezione, e poi a Milano.

Durante il soggiorno veneziano Capranica scrisse il dramma Vittoria Accoramboni, che tuttavia fu un insuccesso. In seguito a questo fiasco, pertanto, Capranica abbandonò l’attività di drammaturgo per dedicarsi alla poesia e, soprattutto, alla composizione di romanzi storici e patriottici fra cui Giovanni dalle Bande Nere (1857), Fra Paolo Sarpi (1863), Donna Olimpia Panfili (1868), Papa Sisto (1877), La Contessa di Melzo(1879), Re Manfredi (1884), Le donne di Nerone (1890).

I suoi romanzi sono apparsi anacronistici già ai contemporanei. Appare evidente l’intento patriottico quando illustra personaggi positivi italiani, come Giovanni delle bande nere o Paolo Sarpi, mentre papi ed ecclesiastici sono messi in cattiva luce; nell’intreccio complicato, nell’abbondanza di colpi di scena e nella psicologia romantica dei personaggi, l’arte di Capranica più che a quella di Manzoni è stata paragonata a quella di Dumas.

Note bibliografiche

Quinta Edizione del 1879, pubblicata dai F.lli Treves, a copertina rigida in mezza pelle e piatti in stile marmorizzato; titoli e fregi dorati su inserto marrone chiaro ai dorsi; legatura a filo.

Stato di conservazione

Buono [volume tenuto abbastanza decentemente, senza strappi alle pagine o alle copertine, usure pesanti, o logorii critici, con consunzioni non preoccupanti alla pelle dei dorsi ed ai piatti (i bordi di quest’ultimi recavano spellature della marmorizzazione e sono stati messi in sicurezza con colla vinilica); legatura snodata e un po’ vissuta ma resistenti e funzionali (i primissimi quinterni sono un po’ usciti dall’asse di legatura, seppur tenacissimi, e fanno sporgore un po’ la rifilatura laterale); costa superiore un po’ imbrunite dalla polvere; ingiallimento della carta delle pagine presente, ma entro parametri di normalità per l’età ed il materiale, con poche fioriture; uno dei quinterni mostra piccole rosicature al margine laterale].

Informazioni aggiuntive

Peso0.62 kg
Dimensioni13 × 18.5 × 3.6 cm
Autore/i

Luigi Capranica del Grillo [1821-1891]

Edizione

Luogo di pubblicazione

Milano

Anno di pubblicazione

Formato

Genere

Soggetto

Lingua

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.


Recensisci per primo “Luigi Capranica, La Contessa di Melzo. Storia del secolo XV, Ed. F.lli Treves, 1879”

Questo sito Web utilizza i cookies per migliorare la Vostra esperienza di navigazione. Proseguendo la navigazione, accettate implicitamente queste condizioni tecniche. Info | Chiudi

AVVISO AI CLIENTI
La ns. Sede "fisica" è aperta solo di mattina ed occasionalmente: per visitarci, è gradito un preavviso.
È sempre attivo il servizio di ordini on-line, che verrà regolarmente preso in carico,
ed evaso con frequenza media di 24/48 ore lavorative.
Potete raggiungerci anche tramite eMail
(ordini@antrodiulisse.eu), seguirci su Facebook o cercarci su eBay.

Ignora