BookStore - Giacomo Noventa, «Nulla di nuovo» e altri scritti (1934-1939), Ed. Marsilio, 1987

-41%

Giacomo Noventa, «Nulla di nuovo» e altri scritti (1934-1939), Ed. Marsilio, 1987

45,45 26,90

Da queste pagine salta fuori con grande vivezza la polemica di Noventa contro l’idealismo Crociano e Gentiliano, che sia allarga fino all’intera rilettura della nostra cultura dal Risorgimento ad oggi.

Availability: Solo 1 pezzi disponibili Categorie: ,
  • Descrizione
  • Informazioni aggiuntive
  • Recensioni (0)

Descrizione

Edizione e AnnoMarsilio, Venezia, 1987CuratoreFranco Manfriani
N. Volumi1N. Pagine623
Dimensioni16 x 21 x 5,9 cm.Peso (senza imballo)1,33 kg.
Descrizione

Giacomo Noventa pseudonimo di Giacomo Ca’ Zorzi nasce a Noventa di Piave il 31 marzo 1898. Nel 1916 si arruola volontario. Partecipa giovanissimo alla prima guerra mondiale. Studia Giurisprudenza a Torino, dove entra in contatto con il gruppo riunito intorno a Piero Gobetti e stringe amicizie con Giacomo Debenedetti, Carlo Levi, Mario Soldati. Nel primo dopoguerra si iscrive all’Università di Torino. Dopo la laurea (1923), anni di viaggi all’estero (Francia, Savoia, Corsica, Germania, Spagna, Austria: dal 1925 al 1933), per studiare la cultura italiana attraverso la grande cultura europea. Scrive le sue prime poesie. Tornato in Italia, fonde e dirige con Alberto Carocci, a Firenze, «la Riforma Letteraria» (1936-1939), dalle cui pagine svolge la sua polemica contro l’idealismo e la cultura italiana a lui contemporanea. Nel dopoguerra fonda, a Venezia, «Gazzetta del Nord» (1946-1947) per riprendere, con rinnovato vigore, la sua battaglia per una «riforma» della cultura italiana. Collabora a riviste e giornali dell’area liberal-socialista, in particolare a «Mondo Nuovo». In seguito all’incontro con Adriano Olivetti, collabora alle iniziative editoriali di Comunità. Nel 1956 vince il Premio Viareggio per la poesia con la prima edizione di Versi e poesie. Muore a Milano il 4 luglio 1960.

Tra le opere: Versi e poesie (1956, 1960, 1975), Versi e poesie di Emilio Sarpi (1963), “Nulla di nuovo” e altri scritti (1934-1939) (1987), Il grande amore e altri scritti (1939-1948) (1988), “Dio è con noi” e altri scritti (1949-1960) (1989), “Il Castogallo” e altri scritti (1922-1959) (1990).

Note bibliografiche

Prima Edizione a copertina rigida in tela viola, con sovracoperta in carta opaca illustrata, rilegata a filo, stampata su carta di buona qualità e grammatura.

Stato di conservazione

Come Nuovo [non si notano danni, scritte, segni, strappi o usure rilevanti che ne denotino l’avvenuto utilizzo passato del tomo; legatura robusta e tenace; bordi e spigoli ben tenuti con pochissimi segni di usura; sovracoperta integra, salvo piccole crepe in alcuni punti dei bordi, ove necessario messe in sicurezza con l’applicazione di nastro adesivo trasparente dall’interno; un po’ di polvere alle cose, soprattutto quella inferiore; pieghe solo superficiali al dorso del tomo].

Informazioni aggiuntive

Peso1.33 kg
Dimensioni16 x 21 x 5.9 cm
Autore/i

Giacomo Noventa

Edizione

Luogo di pubblicazione

Venezia

Anno di pubblicazione

Caratteristiche particolari

Formato

Genere

Soggetto

Lingua

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.


Recensisci per primo “Giacomo Noventa, «Nulla di nuovo» e altri scritti (1934-1939), Ed. Marsilio, 1987”

Questo sito Web utilizza i cookies per migliorare la Vostra esperienza di navigazione. Proseguendo la navigazione, accettate implicitamente queste condizioni tecniche. Info | Chiudi

AVVISO AI CLIENTI
La ns. Sede "fisica" è aperta solo di mattina ed occasionalmente: per visitarci, è gradito un preavviso.
È sempre attivo il servizio di ordini on-line, che verrà regolarmente preso in carico,
ed evaso con frequenza media di 24/48 ore lavorative.
Potete raggiungerci anche tramite eMail
(ordini@antrodiulisse.eu), seguirci su Facebook o cercarci su eBay.

Ignora