BookStore - Guido Vergani (testi di), Pietro Cascella, Ed. Giorgio Borletti, 1974

Guido Vergani (testi di), Pietro Cascella, Ed. Giorgio Borletti, 1974

69,00

Pietro Cascella, scultore, pittore, ceramista. Inizia da giovanissimo a interessarsi alla pittura seguendo gli insegnamenti del padre Tommaso…

Availability: Solo 1 pezzi disponibili Categorie: ,
  • Descrizione
  • Informazioni aggiuntive
  • Recensioni (0)

Descrizione

TraduzioneKaterine SilberblattFotografieLorenzo Capellini
Edizione e AnnoGiorgio Borletti, Milano, 1974IllustrazioniFotografie in B/N
N. Volumi1N. Paginen.n.
Dimensioni25 x 30,5 x 2,5 cm.Peso (senza imballo)1,63 kg.
DescrizionePietro Cascella, scultore, pittore, ceramista, è erede artistico del nonno Basilio Cascella e del padre Tommaso Cascella (pittore ceramista 1890 – 1968) e dello zio Michele Cascella. Inizia da giovanissimo a interessarsi alla pittura seguendo gli insegnamenti del padre Tommaso. A 22 anni, nel 1943, prende parte alla IV edizione del Quadriennale di Roma e nel 1948 alla prima edizione della Biennale di Venezia post-bellica.

Trasferitosi a Roma nel 1938 inizia a seguire i corsi dell’Accademia delle Belle Arti e successivamente si impegna con il fratello Andrea (anche lui scultore e pittore) e altri amici, presso la fornace di Valle dell’Inferno, nella realizzazione di opere in ceramica di tutti i tagli. Frequenta l’Osteria Fratelli Menghi, noto punto di ritrovo per pittori, registi, sceneggiatori, scrittori e poeti tra gli anni ’40 e ’70.

Nel 1956 partecipa ancora alla Biennale Veneziana. Ed è più o meno nello stesso periodo che conosce l’artista Sebastian Matta. Nel 1958, con il fratello Andrea e l’architetto Lafuente, crea il progetto per il “monumento di Auschwitz” che Pietro Cascella realizzerà nel 1967. Sempre negli anni sessanta lavora a quadri-scultura le cui tematiche surreali si approfondiscono con l’amicizia di Sebastian Matta. A metà anni sessanta conosce la scultrice svizzera di Basilea Cordelia von den Steinen, con cui successivamente convolerà a nozze. Nel 1966 allestisce una sala personale alla Biennale di Venezia. Nel 1970, a Milano, inizia a lavorare al “monumento a Mazzini” (si legga, a tal proposito l’introduzione in questo volume scritta da Gio Ponti). È il vero inizio di una lunga serie di opere monumentali. Sempre più gran parte delle sue opere vedono l’utilizzo del marmo del travertino e della pietra. Le sue sculture sono solitamente composte da masse pietrificate levigate, aspre o corrose con accenni di base cubista ed elementi di purismo geometrico.

Note bibliografiche

Prima Edizione di grande formato, a copertina rigida in tela grigia, con titoli al piatto, stampata su carta semi-lucida; corredata da fotografie in B/N, anche a tutta pagina; riproduzione editoriale della firma dell’artista alla copertina anteriore; sovracoperta illustrata in B/N; copertura protettiva in acetato trasparente. 

Libro assolutamente non comune ed assai difficile da reperire.

Stato di conservazione

Più che Ottimo [a livello di struttura, non si notano danni, scritte, segni, strappi o usure particolari che vadano evidenziate; copertine rigide più che buone, senza abrasioni, e con spigoli e bordi netti; legatura rodata ma molto resistente; sovracoperta pressoché intatta con solo alcune trascurabili abrasioni nella parte superiore del dorso; protezione in acetato con alcune rotture rafforzate mediante nastro adesivo trasparente].

Informazioni aggiuntive

Peso1.63 kg
Dimensioni24 × 30.5 × 2.5 cm
Autore/i

Guido Vergani (testi di)

Edizione

Luogo di pubblicazione

Milano

Anno di pubblicazione

Formato

Caratteristiche particolari

Illustrazioni

Genere

Soggetto

Lingua

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.


Recensisci per primo “Guido Vergani (testi di), Pietro Cascella, Ed. Giorgio Borletti, 1974”

Questo sito Web utilizza i cookies per migliorare la Vostra esperienza di navigazione. Proseguendo la navigazione, accettate implicitamente queste condizioni tecniche. Info | Chiudi

AVVISO AI CLIENTI
La ns. Sede "fisica" è aperta solo di mattina ed occasionalmente: per visitarci, è gradito un preavviso.
È sempre attivo il servizio di ordini on-line, che verrà regolarmente preso in carico,
ed evaso con frequenza media di 24/48 ore lavorative.
Potete raggiungerci anche tramite eMail
(ordini@antrodiulisse.eu), seguirci su Facebook o cercarci su eBay.

Ignora