Sussurri

Sussurri nell'Antro

Torna a Sussurri
Logo_Sperling&Kupfer

Sperling & Kupfer

Logo_Sperling&Kupfer

Nasce nel 1899 per iniziativa di due librai tedeschi: Heinrich Otto Sperling, già proprietario a Stoccarda di un’ impresa di distribuzione e commercio librario, e il giovane Richard Kupfer, originario di Lipsia.

Gli esordi avvengono essenzialmente con un’attività di importazione e distribuzione di opere straniere riguardanti il settore tecnico-scientifico. I due imprenditori intuiscono però nel mercato italiano un territorio fertile per la diffusione della cultura straniera e vengono avviate iniziative editoriali autonome sulla base di una grande attenzione alla produzione internazionale.

Negli anni Trenta la S&K conosce un momento di grande sviluppo: nascono infatti in quegli anni due prestigiose collane (Narratori Nordici nel 1929 e Pandora nel 1931) che avranno una parte determinante nella diffusione della cultura germanica nel nostro paese con autori come Thomas Mann, Stephan Zweig, Franz Werfel, Arthur Schnitzler e Hermann Hesse.

Dopo un rallentamento delle attività editoriali durante gli anni della guerra e una serie di cambi di proprietà, negli anni Settanta la casa editrice viene rilevata da Tiziano Barbieri Torriani. La linea editoriale resta la stessa: spirito internazionale, grande attenzione all’attualità, decisa apertura alle nuove esperienze.

Con determinazione e intuito Torriani introduce formule innovative nelle scelte (con il lancio dei grandi best-seller americani sul mercato italiano), nelle strategie di vendita, nei rapporti con i librai e la stampa, dando al marchio una forte impronta di originalità.

Negli anni Ottanta S&K acquista ancora maggior slancio con l’ingresso nel suo azionariato della Mondadori che, nel 1995, l’acquisisce interamente.

Oggi la casa editrice vanta un catalogo di oltre 2500 titoli, in sensibile crescita ogni anno, suddiviso per una ventina di collane, dalla narrativa alla saggistica, toccando svariati temi: la letteratura di intrattenimento, l’attualità, l’economia, questioni storiche e politico-sociali, aspetti scientifici, culturali, testimonianze di vita reale, lo sport, il benessere e la manualistica.

Una cospicua fetta della produzione si basa oggigiorno sulla narrativa, che vanta tra i propri autori nomi del calibro di Stephen King, Danielle Steel, Tom Rob Smith, John Grogan e, tra gli italiani, Sveva Casati Modignani, Maria Daniela Raineri e Salvo Sottile. Importante anche la produzione di saggistica e varia nelle quali segnaliamo Luca Telese, Eduardo Galeano, Antonio Caprarica, Pietro Grasso e Melania Rizzoli, Diego Dalla Palma, Spenser Johnson, Philip Kotler e Luc Montagner.

Attualmente Sperling & Kupfer è una tra le maggiori case editrici italiane per fatturato e per titoli prodotti.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna a Sussurri