Sussurri

Sussurri nell'Antro

Torna a Sussurri
Logo Jaca Book

Jaca Book

Logo Jaca Book

L’Editoriale Jaca Book, costituita da alcuni universitari milanesi appartenenti al movimento di Comunione e Liberazione, iniziò la sua attività nel 1966.

Tra i suoi fondatori, Sante Bagnoli, ancor oggi presidente della casa editrice. Fin dai primi anni si è occupata di scienze umane, di esperienze di Cristianesimo vissuto, delle aree più povere del mondo, di macroeconomia e di teologia.

Nel suo catalogo conta oggi oltre 3’500 titoli e oltre 2’500 autori fra i quali si trovano il fondatore di Comunione e Liberazione don Giussani, filosofi come Jacques Derrida (pubblicato per la prima volta in italiano nel 1968), Emmanuel Lévinas, Paul Ricoeur, Carlo Sini; teologi come Henri de Lubac, Hans Urs von Balthasar, Inos Biffi – dei quali Jaca Book sta curando l’edizione delle rispettive Opera Omnia; antropologi delle religioni come Mircea Eliade (edizione tematica dell’Enciclopedia delle Religioni) e Julien Ries (Trattato di Antropologia del Sacro, Opera Omnia). Paleoantropologi come Yves Coppens e Fiorenzo Facchini, storici come Hubert Jedin, Jacques Heers, Giovanni Sale e pensatori complessi come Raimon Panikkar. Il premio Nobel per la letteratura 1986 Wole Soyinka e diversi premi Nonino – fra cui quello del 2009 conferito alla scrittrice Pérez-Vitoria Silvia, completano questo breve panorama.

La dimensione internazionale della casa editrice si è incrementata dal 1980, quando inizia a pubblicare libri di storia dell’arte, di archeologia (Corpus Precolombiano, Corpus Bizantino-slavo, etc.) e di architettura che vengono coeditati insieme con i principali editori delle diverse lingue (inglese, francese, spagnolo, tedesco, russo e altre lingue slave, giapponese, etc), valorizzando il contributo di studiosi delle diverse nazioni.

Dagli stessi anni Jaca Book diventa un importante editore internazionale di libri destinati ai ragazzi – nei campi della storia e delle scienze – e di general book per la famiglia, illustrati e con testi alto valore scientifico. È leader in Italia nel campo della paleoantropologia.

Dal 2002 ha iniziato la pubblicazione della grande collana Patrimonio Artistico Italiano, che regione per regione, illustra e documenta le opere dei principali stili dal paleocristiano al barocco, e in certi casi fino all’età contemporanea. Nello stesso anno ha ricevuto il Premio Alassio 2002 “Editore per l’Europa”.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna a Sussurri