BookStore - Maurice Duvivier, La Maschera di Ferro (1669-1703), Ed. Mondadori, 1934

Maurice Duvivier, La Maschera di Ferro (1669-1703), Ed. Mondadori, 1934

26,60 i.i.

Secondo Maurice Duvivier, Eustache Dauger fu coinvolto nello “scandalo dei veleni”, l’inchiesta che portò alla condanna a morte di 36 persone…

Availability: Solo 1 pezzi disponibili Categorie: ,
  • Descrizione
  • Informazioni aggiuntive
  • Recensioni (0)

Descrizione

Edizione e Anno Mondadori, Milano, 1934 Traduzione
Illustrazioni
Secondo Incisa
12 tavv. fotografiche in B/N f.t.
N. Volumi 1 N. Pagine 302
Dimensioni 13 x 18,9 x 2,6 cm. Peso (senza imballo) 0,40 kg.
Descrizione

Secondo lo studioso Maurice Duvivier, Dauger fu coinvolto nello “scandalo dei veleni”. A Parigi alcune nobildonne avevano confessato a vari sacerdoti di avere avvelenato i propri mariti. La polizia aveva scoperto un gruppo di occultiste durante messe nere preparavano pozioni d’amore, ma anche veleni per nobildonne desiderose di sbarazzarsi dei consorti.

L’inchiesta portò alla condanna a morte di 36 persone e all’allontanamento di madame de Montespan, amante di Luigi XIV. Dagli atti risulta che i veleni furono procurati da un tal “dotto d’Auger”: Duvivier è convinto che questo dottore e Eustache Dauger siano la stessa persona. “Ma perché la maschera?” si chiede Petitfils. “Forse perché serviva ad alimentare le voci su quanto il re fosse implacabile. Il messaggio era chiaro: conveniva rispettare le leggi piuttosto che essere fatti “sparire” dal re”.

Anche lo studioso John Noone pensa che il prigioniero fosse Dauger, ma è convinto che la maschera avesse un altro scopo: “Non serviva a nascondere chi era il prigioniero, ma chi forse non era. L’uomo dietro la maschera di ferro era un tizio qualunque, Dauger appunto, ma Saint-Mars lo obbligò forse a mascherarsi per far credere che fosse importantissimo: e se lo avevano affidato a lui, voleva dire che anch’egli a sua volta era importante”.

In effetti, Saint-Mars, semplice moschettiere, finì la carriera come governatore della Bastiglia. E si era portato sempre appresso, on ogni carcere dove veniva promosso, il prigioniero con la maschera di ferro. Un documento del 1687 descrive il passaggio, nella città di Grasse, di un corteo guidato da Saint-Mars su un cavallo bianco, seduto su una portantina. “Se davvero si voleva nasconderne l’identità” conclude Noone “che senso aveva portare in parata quest’uomo?”. È evidente che Saint-Mars si serviva di questa trovata solo per farsi pubblicità e per fare una carriera”.

Note bibliografiche

Prima Edizione del 1934, a copertina rigida artigianale cartonata con effetto marmorizzato marrone scuro, mezza tela più chiara al dorso e agli spigoli, con titoli e fregi dorati al dorso; rilegata a filo; stampata su carta di buona grammatura; frontespizio bicromatico in nero e rosso; arricchita da inserti fotografici f.t. in B/N su carta semi-lucida.

Stato di conservazione

Più che Ottimo [non si notano danni, scritte, segni, strappi o usure particolari che vadano evidenziate; legatura morbida e compatta; ingiallimento abbastanza ridotto per la carta e l’epoca; coste un po’ inscurite dalla polvere e dalla luce, non gravi; copertina con spigoli netti e piatti/bordi senza abrasioni; due firme di appartenenza ad inizio tomo].

Informazioni aggiuntive

Peso 0.40 kg
Dimensioni 13 x 18.9 x 2.6 cm
Autore/i

Maurice Duvivier

Edizione

Luogo di pubblicazione

Milano

Anno di pubblicazione

Caratteristiche particolari

Formato

Genere

Soggetto

Lingua

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.


Recensisci per primo “Maurice Duvivier, La Maschera di Ferro (1669-1703), Ed. Mondadori, 1934”

Questo sito Web utilizza i cookies per migliorare la Vostra esperienza di navigazione. Proseguendo la navigazione, accettate implicitamente queste condizioni tecniche. Info | Chiudi

AVVISO AI CLIENTI
La Sede "fisica" del negozio sarà chiusa per motivi familiari di salute dal 23/5/2018 al 11/6/2018.
Resterà invece attivo il servizio di ordini on-line, che verrà regolarmente preso in carico
ed evaso mediamente entro le 48 ore lavorative successive al pagamento.
Potete raggiungerci anche tramite eMail
(ordini@antrodiulisse.eu),
seguirci su Facebook o cercarci su eBay.

Ignora