BookStore - Enrico Caviglia, La dodicesima battaglia (Caporetto), Ed. Mondadori, 1965

Enrico Caviglia, La dodicesima battaglia (Caporetto), Ed. Mondadori, 1965

21,30 i.i.

La dodicesima battaglia è un’opera di indubbio valore storico, soprattutto per chi vuole approfondire ulteriormente la questione di Caporetto.

Availability: Solo 1 pezzi disponibili Categorie: , ,
  • Descrizione
  • Informazioni aggiuntive
  • Recensioni (0)

Descrizione

Edizione e Anno Arnoldo Mondadori, Milano, 1965 Collana
Illustrazioni
Il Bosco, #159
Disegni in B/N
N. Volumi 1 N. Pagine 286
Dimensioni 13,4 x 20 x 2,5 cm. Peso (senza imballo) 0,45 kg.
Descrizione

«La dodicesima battaglia è un’opera di indubbio valore storico, soprattutto per chi vuole approfondire e sviluppare ulteriormente la questione di Caporetto.

I1 maresciallo Caviglia, che ebbe grande parte nelle vicende della ritirata, e che col suo XXIV corpo, piegando dall’Isonzo al Tagliamento, formò la copertura traversa sotto cui potè sfilare senza gravi danni la III Armata, ha doti non comuni di narratore, e un’espressione netta e incisiva, che lo pone bene al di sopra di qualche storico di professione che ha tentato lo stesso argomento. L’esposizione degli errori del comando supremo raggiunge un’evidenza irrefutabile: l’estremo rarefarsi della densità delle nostre truppe sulla sinistra isontina, l’assenza completa d’ogni preoccupazione nel nostro comando supremo per l’aggravata situazione in seguito al crollo della Russia, la persistenza in un atteggiamento aggressivo pur nella mutata situazione, il tardivo ravvedimento, la fiacchezza nel far penetrare il nuovo concetto difensivo nei comandi, si che il cornando della II Armata, e soprattutto quello del XXVII corpo, rilnasero inclini ad audaci piani offensivi; il difetto di riserve, l’assoluta irnpreparazione rnorale dei reparti alla guerra difensiva e alla guerra di manovra, che pure avvenimenti d’altri teatri di guerra rendevano prevedibile, erano fatti già noti: ma nessuno li aveva finora così vigorosamente rappresentati e docunientati.

E perciò tanto più ingiusta appare l’accusa mossa alle truppe in un famoso e deplorevole comunicato. Anche se il morale del soldato non era né poteva essere, nel ’17, dei migliori, Caporetto fu soprattutto una battaglia perduta per errori strategici.

Certamente nell’opera del maresciallo d’Italia ancora non raggiungiamo la storia piena. L’informazione e i particolari decrescono man mano che ci spostiamo dal XXIV corpo ai corpi d’armata vicini. Gli eventi niilitari soiio rappresentati un po’ scarniti, come sempre si raffigurano sulla tavola di un comando superiore; certi contrasti di comando, specialmeilte nei riguardi del comandante del XXVII corpo (Badoglio) si presentano allo stato ancora acerbo della polemica. Se il Caviglia avesse avuto pih esperienza letteraria, avrebbe presentato il suo racconto sotto il punto prospettico di ricordi di un comandante di corpo d’armata nella battaglia di Caporetto; l’opera sarebbe riuscita perfetta.

Ma, anche con qualche squilibrio, il libro offre materia da meditare. Presenta anche al profano la vita interna dei grandi comandi in guerra. Ci accorgiamo come il rigore della disciplina si attenui inevitabilmente nei rapporti dei grandi comandi».

Note bibliografiche

Edizione pubblicata nel 1965 nella celebre Collana “Il Bosco” (#159), a copertina morbida illustrata con titoli al piatto e al dorso, rilegata a filo, arricchita da disegni e schemi in B/N nel testo.

Stato di conservazione

Ottimo [stante l’età e la copertina morbida, l’esemplare non si notano danni, scritte, segni, strappi o usure rilevanti che vadano evidenziate; legatura snodata e tenace; ingiallimento della carta presente ma già visto in edizioni coeve; copertine complete seppur con alcuni punti di abrasione superficiale ai bordi e agli spigoli; velature di polvere sulle superfici esterne del tomo].

Informazioni aggiuntive

Peso 0.45 kg
Dimensioni 13.4 x 20 x 2.5 cm
Autore/i

Enrico Caviglia [1862-1945]

Edizione

Luogo di pubblicazione

Milano

Anno di pubblicazione

Illustrazioni

Formato

Genere

Soggetto

Lingua

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.


Recensisci per primo “Enrico Caviglia, La dodicesima battaglia (Caporetto), Ed. Mondadori, 1965”

Questo sito Web utilizza i cookies per migliorare la Vostra esperienza di navigazione. Proseguendo la navigazione, accettate implicitamente queste condizioni tecniche. Info | Chiudi

AVVISO AI CLIENTI
La Sede "fisica" del negozio sarà chiusa per motivi familiari di salute dal 23/5/2018 al 11/6/2018.
Resterà invece attivo il servizio di ordini on-line, che verrà regolarmente preso in carico
ed evaso mediamente entro le 48 ore lavorative successive al pagamento.
Potete raggiungerci anche tramite eMail
(ordini@antrodiulisse.eu),
seguirci su Facebook o cercarci su eBay.

Ignora