Iscrizioni funerarie, sortilegi e pronostici di Roma antica, Ed. Einaudi, 1973

Iscrizioni funerarie, sortilegi e pronostici di Roma antica, Ed. Einaudi, 1973

Un volume che compendia saggezza, riflessione e spunti filosofici, tratti dalle iscrizioni, soprattutto funebri, risalenti all’antica Roma.

44,00 i.i.

Esaurito

  • Descrizione
  • Informazioni aggiuntive
  • Recensioni (0)

Descrizione

Collana I millenni Curatrice Lidia Storoni Mazzolani
Edizione e Anno Einaudi, Torino, 1973 Introduzione Guido Ceronetti
N. Volumi 1 N. Pagine 321
Dimensioni 15 x 22,3 x 3,1 cm. Peso (senza imballo) 0,65 kg.
Descrizione

Un volume che compendia saggezza, riflessione, spunti filosofici, memorie e ricordi, tratti dalle iscrizioni, soprattutto funebri, risalenti all’antica Roma: un continuo flusso di frasi profonde che non può non spingere il lettore a riflettere sul proprio rapporto sia con la vita che con la morte.

«La lettura delle iscrizioni latine, funebri la più parte, attentamente ricercate e tradotte da Lidia Storoni, è utile anche come piccolo antidoto attivo ai vapori velenosi che tanto più mortificano e oscurano la vita, quanto più soffocano le visioni e la realtà della morte.

Una visione unica, totalitaria, della morte, come limite da rimuovere materialmente, malattia della specie, privazione di Mani, è odio della sapienza, servizio della morte.

Ma c’è salvezza in questi pagani morti, perché c’è terra, etere, rogo, silenzio, sottomissione al fato, e la punta del rimpianto si alterna all’olio dell’appagamento e al chiarore dell’indifferenza.

I Mani hanno in pugno la loro opera. La morte è seria, nobile e pura, tutta avviluppata ancora nella sacralità che gli è indispensabile per non imbrattarsi nella volgarità di un evento o di un commercio qualunque…»

Guido Ceronetti, Saggio introduttivo

Note bibliografiche

Edizione a copertina rigida in tela bianca titolata al dorso, con sovracoperta fotografica lucida, stampata su carta di buona qualità, rilegata a filo, con coste superiori colorate in marrone scuro, dotata di segnalibro in seta e sovracoperta trasparente protettiva in acetato.

Esaurito anche presso l’Editore.

Stato di conservazione

Più che Ottimo [strutturalmente non si notano danni, scritte, segni, strappi o logorii particolari che vadano evidenziati; utilizzato pochissimo, ha una legatura a filo ancora compatta e resistente; accenni di ingiallimento ai bordi delle pagine, molto leggeri, e in alcuni punti della sovracoperta, dovuti ad esposizione alla luce; dorso della copertura in acetato a tonalità ingiallita, per lo stesso motivo; custodia in cartoncino scuro protettiva ancora in ottimo stato; piccolissime macchie puntiformi in alcuni punti della tela dei piatti e del dorso, trascurabili].

Informazioni aggiuntive

Peso 0.65 kg
Dimensioni 15 x 22.3 x 3.1 cm
Edizione

Anno di pubblicazione

Caratteristiche particolari

Formato

Illustrazioni

Genere

Soggetto

Lingua

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.


Recensisci per primo “Iscrizioni funerarie, sortilegi e pronostici di Roma antica, Ed. Einaudi, 1973”

AVVISO AI CLIENTI
La Sede di Ferrara sarà chiusa per ferie dal 31/7/2017 al 20/8/2017.
Resterà invece attivo il servizio di ordini on-line,
che verrà regolarmente preso in carico
ed evaso entro 24-48 ore lavorative.
Potete raggiungerci anche tramite eMail
(ordini@antrodiulisse.eu),
seguirci su Facebook o cercarci su eBay.

Rimuovi