BookStore - Renzo Rosso, Gli uomini chiari, Ed. Einaudi, 1974

Renzo Rosso, Gli uomini chiari, Ed. Einaudi, 1974

Renzo Rosso si classifica come uno scrittore che non somiglia a nessuno: un’immaginazione sempre ad alta tensione.

15,30 i.i.

Solo 1 pezzi disponibili

  • Descrizione
  • Informazioni aggiuntive
  • Recensioni (0)

Descrizione

Edizione e Anno Einaudi, Torino, 1974 Collana SuperCoralli
N. Volumi 1 N. Pagine 109
Dimensioni 14,5 x 22,2 x 1,5 cm. Peso (senza imballo) 0,28 kg.
Descrizione

Uno sguardo che parte da milioni d’occhi e spazia a trecentosessanta gradi sul mondo: lo sguardo stesso della natura, o del tempo, per cui gli accadimenti umani non occupano che un frammento del quadro, ma non per questo la loro percezione è meno precisa e la ferocia che da essi si sprigiona è meno assoluta. Gli occhi acutissimi dei gabbiani che scrutano l’assalto degli squali dopo l’esplosione d’un piroscafo in alto mare, le pupille gialle d’un gatto che riflettono una piazza cinquecentesca e il rogo d’un condannato, gli «occhi smerigliati» delle formiche, oppure i tentacoli della medusa che oscuramente avvertono le proprietà degli elementi intorno. Ma più in là ancora di questo sguardo animale, la stessa capacità delle cose di stabilire rapporti con le cose, per cui anche un pezzo di roccia e terra può vivere una sua storia geologica e poi organica.
Renzo Rosso per dire ciò che gli sta a cuore prende la massima distanza, esce da se stesso, si situa nel punto piu remoto, come tempo storico e come prospettiva gnoseologica. E quando è un personaggio umano che pone al centro del quadro, operaio etiope del cantiere delle piramidi o filosofo tedesco che medita passeggiando su un molo del Baltico, la passione che essi investono nella loro fatica o nella loro speculazione non fa che rispondere a forze della natura che agiscono attraverso di loro. Ma per questa via non accadrà al nostro autore come all’antico naturalista romano de I topi che raccoglie con lo stesso scrupolo osservazioni e dicerie sulle religioni d’Oriente e sulle abitudini dei roditori? Va comunque detto che è quando considera i topi che questo personaggio capisce piu cose del mondo umano, del «sistema» a cui appartiene. È vedendo la strage dei Proci con gli occhi di Femio il cantore, come un fatto atroce ed estraneo, manifestazione della misteriosa ferocia degli «uomini chiari», che sentiamo quanto essa sia vicina, ci riguardi direttamente.
Il punto che Renzo Rosso prende di mira è il cuore incandescente del nostro « qui e ora», là dove la vista è insostenibile. Ce ne accorgiamo sempre di più nei pezzi finali di questo volume, quasi il ritorno dall’odissea nel fuori di sé, e non a caso più ci si riavvicina piu la trasfigurazione visionaria s’intorbida, si fa convulsa: nei Cavalieri che con un corto circuito temporale ci portano da un orrore simbolico e remoto all’orrore della nostra attualità; o nel rinchiudersi d’uno scenario quotidiano e implacabilmente familiare in Patria, in questa sdegnata didascalia teatrale dove maschere di guardiani e di servi si preparano riluttanti a uno spettacolo che forse non avverrà mai.
Con questo libro, confermando la serietà del cammino intrapreso negli altri suoi, Renzo Rosso si classifica come uno scrittore che non somiglia a nessuno: un’immaginazione sempre ad alta tensione, nutrita insieme di precisione intellettuale e di accanita immedesimazione nel vivere la storia naturale e la storia umana come offesa, dilaniamento, strazio.

Note bibliografiche

Prima Edizione del 1974 a copertina rigida in tela grigia, con titoli al dorso, rilegata a filo, dotata di sovracoperta lucida illustrata.

Stato di conservazione

Più che Ottimo [volume utilizzato pochissimo e pertanto non recante danni, strappi, usure pesanti, logorii o scritte; copertine con piatti, bordi e spigoli eccellenti; legatura resistente; sovracoperta con segni di vissuto, come il diffuso ingiallimento leggero, le opacità superficiali da sfregamento; costa superiore un po’ inscurita dalla luce].

Informazioni aggiuntive

Peso 0.28 kg
Dimensioni 14.5 x 22.2 x 1.5 cm
Autore/i

Renzo Rosso

Edizione

Luogo di pubblicazione

Torino

Anno di pubblicazione

Formato

Genere

Lingua

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Renzo Rosso, Gli uomini chiari, Ed. Einaudi, 1974”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito Web utilizza i cookies per migliorare la Vostra esperienza di navigazione. Proseguendo la navigazione, accettate implicitamente queste condizioni tecniche. Info | Chiudi