BookStore - Cesare Cantù, Margherita Pusterla, Ed. Ernesto Oliva, 1859

Cesare Cantù, Margherita Pusterla, Ed. Ernesto Oliva, 1859

45,00 i.i.

Il romanzo di Cesare Cantù vede protagonista Margherita Visconti, una nobile vissuta nel 1300, tanto bella quanto sfortunata.

Availability: Solo 1 pezzi disponibili Categorie: ,
  • Descrizione
  • Informazioni aggiuntive
  • Recensioni (0)

Descrizione

Edizione e AnnoErnesto Oliva, Milano, 1859IllustrazioniRitratto dell’autore nelle prime pagine
N. Volumi1N. Pagine537
Dimensioni10 x 15,5 x 2,8 cm.Peso (senza imballo)0,27 kg.
Descrizione

Cesare Cantù è uno scrittore ragguardevole nel panorama Italiano dell’Ottocento: a lui dobbiamo, infatti, Margherita Pusterla, un romanzo storico che ancora oggi riesce a suscitare il nostro interesse. Nato a Brivio nel 1804, oltre a questo romanzo Cantù scrive numerose opere soprattutto di carattere storico. Accusato di aver partecipato alla Giovane Italia, nonché a un programma di riforme politiche e sociali, si guadagna diversi mesi di carcere e proprio durante questa circostanza, tra mille disagi, inizia a scrivere Margherita Pusterlaun’opera che ha l’intenzione di ricreare, attraverso l’immaginazione, un’atroce vicenda realmente accaduta.
La storia vede protagonista
Margherita Visconti, una nobile vissuta nel 1300, tanto bella quanto sfortunata. L’opera di Cantù è intrisa di un potente pessimismo: non c’è scampo per nessuno, né per i buoni né per i cattivi. Il destino di Margherita è senza pietà e davvero non esiste nessuna consolazione, per questa donna, che non si collochi nelle speranze offerte dalla religione cristiana.

La donna è insinuata da tutte le parti per la sua bellezza, tradita persino dal marito che non rinuncia ad altre conquiste femminili, confinata in un carcere durissimo, senza nessuna figura amica a consolarla.

Come nei Promessi Sposi, anche qui la fede cristiana diviene spesso l’ultimo appiglio a cui i personaggi posso aggrapparsi per trovare una speranza e per tentare di riconciliarsi con il mondo. Tuttavia, proprio perché Cantù decide di rimanere fedele a una vicenda realmente accaduta, nel complesso Margherita Pusterla risulta un’opera più pessimista rispetto a quella di Manzoni, se non altro per il mancato lieto fine.

La fede per Margherita è l’ultimo baluardo contro la crudeltà che la circonda, ma non la salva dall’andare incontro a una sorte tra le più amare che si possano immaginare. La sua storia, così impressionante, ha dato persino avvio a delle leggende, che sopravvivono ancora oggi. Si dice, infatti, che intorno al castello di Invorio, in provincia di Novara, vagherebbe ancora il fantasma della bella Margherita.

Note bibliografiche

Edizione («fatta sotto gli occhi dell’autore») a copertina rigida in mezza pelle ed applicazioni decorative in carta ai piatti, titolata al dorso, con ritratto dell’autore in antiporta, rilegata a filo, con taglio laterale delle pagine non rifilato; incisione del ritratto dell’autore collocato stranamente tra le pagg. 8 e 9 (un’aggiunta inserita da un proprietario precedente?).

Stato di conservazione

Buono [a livello strutturale, non si notano danni, scritte, segni, strappi o usure particolari che vadano evidenziate; legatura morbida ma robusta; ingiallimento della carta nella norma; copertine vissute ma integre, con spigoli un po’ arrotondati ed usure superficiali alle decorazioni dei piatti; coste inscurite dalla polvere; mancanza delle pagine 11-15, anche se non sono visibili strappi (un fallo editoriale?); mancanza di un frammento del ritratto dell’autore].

Informazioni aggiuntive

Peso0.27 kg
Dimensioni10 x 15.5 x 2.8 cm
Autore/i

Cesare Cantù

Edizione

Luogo di pubblicazione

Milano

Anno di pubblicazione

Formato

Genere

Soggetto

Lingua

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.


Recensisci per primo “Cesare Cantù, Margherita Pusterla, Ed. Ernesto Oliva, 1859”

Questo sito Web utilizza i cookies per migliorare la Vostra esperienza di navigazione. Proseguendo la navigazione, accettate implicitamente queste condizioni tecniche. Info | Chiudi

AVVISO AI CLIENTI
La Sede "fisica" del negozio sarà chiusa per motivi familiari di salute fino al 31/8/2018.
Resterà invece attivo il servizio di ordini on-line, che verrà regolarmente preso in carico,
ed evaso con frequenza media di 48 ore lavorative.
Potete raggiungerci anche tramite eMail
(ordini@antrodiulisse.eu), seguirci su Facebook o cercarci su eBay.

Ignora