BookStore - Demian (Serie Originale completa, blocco da #1 a #18 + Numero Zero), Ed. Sergio Bonelli

Demian (Serie Originale completa, blocco da #1 a #18 + Numero Zero), Ed. Sergio Bonelli

Serie Originale completa dei 18 numeri del fumetto “Demian“, ideato da Pasquale Ruju, pubblicata da Sergio Bonelli Editore tra il 2006 ed il 2007.

39,50 i.i.

Solo 1 pezzi disponibili

Categoria: Tag:
  • Descrizione
  • Informazioni aggiuntive

Descrizione

Soggetto Pasquale Ruju Disegni Luigi Piccatto e Giorgio Sommacal
Edizione e Anno Sergio Bonelli, Milano, 2006-2007 Illustrazioni Disegni in B/N
N. Volumi 1 N. Pagine circa 2300
Dimensioni 16 x 21 x 19,5 cm. Peso (senza imballo) circa 3,34 kg.
Descrizione

Demian è il protagonista dell’omonima serie a fumetti creata da Pasquale Ruju con le copertine di Alessandro Poli e pubblicata dal 12 maggio 2006 (con un’anteprima a marzo) a ottobre 2007 da Sergio Bonelli Editore. In aggiunta alla serie completa, forniamo il Numero Zero, molto difficile da trovare.

È la seconda miniserie, dopo l’esperimento di Brad Barron, realizzata dalla Bonelli ed ha avuto una durata di 18 numeri. Il fumetto è ambientato all’inizio del XXI secolo principalmente nella zona di Marsiglia (Francia), con incursioni anche in altre località del Mar Mediterraneo e si richiama alle atmosfere del noir francese.

Il protagonista e i comprimari

Demian è fondamentalmente un giustiziere, un personaggio dall’animo nobile, ma che non esita ad usare la violenza per risolvere i problemi. Sul suo petto, appena sopra il cuore, ha una cicatrice a forma di spada, simbolo di appartenenza alla leggendaria “Fraternité”, una casta di cavalieri giunta dall’antichità fino ai giorni nostri. Dopo la perdita della sua compagna, narrata nel primo episodio della serie in un flashback, decide di simulare la propria morte nel tentativo di sfuggire al proprio destino.

Accanto a Demian compaiono fin dal primo numero due comprimari: il fedele amico Gaston Velasco, contrabbandiere, abile a menare le mani e caratterizzato da una morale piuttosto rigida, e sua figlia Marie, ufficiale di polizia, attratta dal protagonista. Demian è lo stereotipo di cavaliere nato nel secolo sbagliato. Nella Marsiglia dei boss mafiosi, sanguinari, che comandano la più potente organizzazione criminale del sud della Francia. Il suo passato è la discendenza di un nobile cavaliere: braccio delle menti della Fraternitè, l’organizzazione contro le ingiustizie, che ha una grande missione, aiutare la razza umana a sopravvivere. «Noi aiutiamo le persone, a volte perfino gli stati a sopravvivere.» dice una volta il mentore di Demian (Tristan).

Dopo la morte della donna della sua vita, Virginie, si ritira. Il dolore lo costringe a lasciarsi morire. Ma quando nell’assalto dei malavitosi colpiscono Edmond e Virginie, quasi dei genitori per lui, Demian ritorna. Salva le persone, le redime, le rende capaci di vivere sulle loro gambe. Torna ad essere un cavaliere.

Note bibliografiche

Albo a copertina morbida figurata, con disegni in B/N.

Stato di conservazione

Più che Ottimo [gli albi sono tutti strutturalmente intatti, senza segni, pagine strappate, logorii o mancanze degne di nota; le opacità da sfregamento alle copertine e le tipiche abrasioni agli spigoli molto ridotte e l’ingiallimento delle coste è quasi impercettibile; la plastica trasparente che si nota in foto è nostra, ed è solo a scopo contenitivo].

Informazioni aggiuntive

Peso 3.34 kg
Dimensioni 16 x 21 x 19.5 cm
Edizione

Anno di pubblicazione

Caratteristiche particolari

Formato

Illustrazioni

Genere

Lingua

Questo sito Web utilizza i cookies per migliorare la Vostra esperienza di navigazione. Proseguendo la navigazione, accettate implicitamente queste condizioni tecniche. Info | Chiudi