BookStore - C. Collodi, Le avventure di Pinocchio (Storia di un burattino), Ed. F.lli Melita

  • Descrizione
  • Informazioni aggiuntive

Descrizione

Testi Carlo Collodi Disegni Fiorenzo Faorzi
Editore e Anno Club del Libro F.lli Melita, La Spezia, 1981 Illustrazioni Disegni in B/N e a colori
N. Volumi 1 N. Pagine 347
Dimensioni 25,5 x 35,5 x 3.7 cm. Peso (senza imballo) 2,31 kg.
Descrizione

«Le avventure di Pinocchio. Storia di un burattino» è un romanzo scritto da Carlo Collodi (pseudonimo dello scrittore Carlo Lorenzini) a Firenze nel 1881. Si tratta di un classico della cosiddetta letteratura per ragazzi, benché grazie al giudizio favorevole di Benedetto Croce, che ne scrisse nel 1903, sia rientrato a pieno titolo nella letteratura. Il romanzo ha come protagonista un notissimo personaggio di finzione, appunto Pinocchio, che l’autore chiama impropriamente burattino, pur essendo morfologicamente più simile a una marionetta (corpo di legno, presenza di articolazioni) al centro di celeberrime avventure.

Il personaggio di Pinocchio – burattino umanizzato nella tendenza a nascondersi dietro facili menzogne e a cui cresce il naso in rapporto ad ogni bugia che dice – è stato fatto proprio con il tempo anche dal mondo del cinema e da quello dei fumetti. Sulla sua figura sono stati inoltre realizzati album musicali e allestimenti teatrali in forma di musical.

 

L’illustratore.
Nasce a Firenze (Italia) il 3 febbraio 1911. Figlio di Armando Faorzi, decoratore in gesso per interni, e Arduina Venturi, si diploma all’
Istituto d’Arte di Firenze. Trae la sua passione per l’illustrazione anche dall’esempio dello zio Natale (terzo premio, ex equo con Duilio Cambellotti, nel 1900 al concorso Alinari per una nuova edizione illustrata della Divina Commedia.
Esordisce nel 1928 illustrando il libro
I ragazzi agricoltori per Vallecchi.
Collabora dagli anni Trenta con la collana Biblioteca dei miei ragazzi, di
Salani.
Dopo la guerra collabora, insieme al fratello Giovanni, con
La settimana dei ragazzi di Laura Orvieto.
Continua a lavorare come illustratore per case editrici come la SEI e la Marzocco, fino agli anni Sessanta, quando decide di dedicarsi soltanto alla pittura.
Muore a Firenze (Italia) il 9 aprile 2001.

Note editoriali Edizione di ristampa della celebre pubblicazione Salani della prima metà del Novecento, rilegata in tela marrone scuro, di grande formato, con belle illustrazioni anche a tutta pagina, sia in B/N che a colori. Di non semplice reperibilità sul mercato. Stato di conservazione: Più che Buono [sicuramente ha un aspetto “vissuto” seppur senza danni o rovinature che ne inficino la vendibilità; dorso esterno un po’ allentato ma ancora efficace e ben fissato, pagine con ingiallimento nella norma, rilegatura ancora robusta e senza pagine staccate o indebolite, nessun segno, scritta o firma all’interno; forse manca la sovracoperta, ma la tela esterna è comunque stampigliata con dorature, al piatto e al dorso].

Informazioni aggiuntive

Peso 2.31 kg
Dimensioni 25.5 x 35.5 x 3.7 cm
Edizione

Anno di pubblicazione

Formato

Illustrazioni

Soggetto

Lingua

Questo sito Web utilizza i cookies per migliorare la Vostra esperienza di navigazione. Proseguendo la visita al nostro sito, accettate implicitamente queste condizioni tecniche. Info | Chiudi